Trullidea

Arturo: valutazione 5 ossiE’ già un’emozione passeggiare ad Alberobello tra le stradine in salita dei rioni Monti e Aia Piccola, tra trulli imbiancati a calce e dai cappucci a chiancarelle grigie che sembrano dimore di gnomi e folletti che già Cesare Brandi descrisse “festosi come un girotondo di bimbi”. Ma ancor più emozionante è abitarci, sia pure per poco, girando la chiave nelle toppe delle piccole porte e sentendosi a casa…

E’ questa la sensazione che si prova varcando la soglia delle dimore di Trullidea Albergo Diffuso che da quasi venti anni vengono messe a disposizione di quei viaggiatori che vogliono andare oltre il mordi e fuggi di una visita veloce e provare fino in fondo a vivere un trullo. Accolti da Margot e Francesca Barnaba, che da tre anni gestiscono questa struttura creata dal padre Dino, nella reception dell’albergo dove sono ospitate anche l’ampia sala colazioni e una zona living relax con wifi e comodi divani, veniamo subito messi a nostro agio, Arturo compreso che qui ha fatto conoscenza con il timido e tenero cucciolo di nome Giulio. Singolare la storia di questi luoghi, ora adibiti ad accoglienza, ma fino a pochi decenni fa ambienti di un forno chiamato di Cristo per via di una statua, forse di cartapesta, che ancora occupa una grande nicchia al loro interno.

Dopo le presentazioni, siamo pronti a prendere possesso del “nostro” trullo, nella zona più autentica del Rione Monti in cima a via Monte Pasubio. Entrati, ci sentiamo subito a casa: accogliente il living, un trulletto con soppalco in legno, dove ci fermiamo a prendere un bel tè caldo. E’ la spontaneità che rende questo posto speciale, con gli elementi di arredo di recupero, decapati o con i segni del tempo, che spezzano il candore dei muri. Non c’è una ricetta che spieghi come sin da subito entrando in ambienti come questi si raggiunge un misterioso equilibrio che porta un immediato benessere. Forse, ci diciamo, è dovuto al fatto che i trulli si adattano molto naturalmente al passare del tempo, senza mai diventare fuori moda.

Il nostro “trullino” Tristidd, dal nome del letto tipico dei trulli, è tra quelli Esclusivi di Trullidea con un grande spazio esterno e piscina. Ma sono tante le tipologie a disposizione degli ospiti: dai Trulli Tipici, tutti ubicati nella zona monumentale, che ospitano dalle due alle tre persone, ai Trulli Mirabili, più ampi, dai due ai quattro posti letto e dotati di spaziosa zona living. Poi ci sono i Trulli Esclusivi. Il nostro, di cui abbiamo già parlato, ubicato in pieno centro storico con ampio ingresso composto da sala da pranzo e salotto, camera da letto e ampio bagno, e “Canèle”, una rilassante villetta ideale per quattro/cinque persone, composta di trulli. Si affaccia su un magnifico panorama e non è distante dal centro abitato. All’esterno sono presenti un ampio spazio e un parcheggio privato, mente all’interno ci sono un grande ingresso, soggiorno, camera matrimoniale più altri tre posti letto sul soppalco, comoda cucina con camino e bagno.

Rientrati nella piccola casetta sulla sommità del rione Monti, dopo la passeggiata serale tra i trulli resa ancor più suggestiva dalla coltre di nebbia che aveva avvolto ogni cosa smorzando i rumori e confondendo le linee di muri e strade, ci sentiamo nuovamente accolti come in un nido caldo e confortevole. Il riscaldamento a pavimento assicura un piacevole tepore fino al mattino quando giunge il tempo di lasciare il nostro trullino. Lo facciamo con un po’ di malinconia ma Margot e Francesca ci aspettano presso la reception per la gustosa e abbondante colazione alla quale è ammesso anche Arturo: qui da Trullidea gli amici pelosi possono seguire i loro padroni ovunque!

Trullidea
Via Monte Sabotino 24, Alberobello – Bari
Info: +39 080 4323860 – www.trullidea.it – info@trullidea.it