giovedì, Marzo 4, 2021

Acqua ai Fiori di Spello, i profumi della terra umbra

Acqua ai Fiori di Spello è un brand tutto italiano nato nel nome di una storica iniziativa che si tiene ogni anno in terra umbra sin dai primi del ‘900, quella dell’Infiorata, nata per celebrare il Corpus Domini.

I profumi della terra umbra

Le famiglie di Spello lavorano mesi per la preparazione di questi straordinari tappeti fioriti che colorano e riempiono di profumi le strade del paese. Cosi, da generazioni si è fatto e si fa anche in casa dei creatori di questo brand, che già nel nome riprende la meravigliosa festa intrisa di storia.

A questa colorata e profumata tradizione si sono infatti ispirati proponendo nel 2018 una linea di profumi che nasce per ripercorrere le fasi delle Infiorate di Spello racchiudendole in un’esperienza sensoriale.

Sono tre le profumazioni per raccontarne i tre momenti più importanti: la fioritura, la raccolta e il giorno dell’Infiorata stessa. Emozioni che da sempre fanno parte della vita di chi vive a Spello e che grazie ai profumi Acqua ai Fiori di Spello entreranno nel quotidiano di chi vorrà viverle anche a distanza.

E a questo punto vi sveliamo un segreto! Uno dei desideri che vorremmo esaudire al più presto è quello di assistere a quel meraviglioso spettacolo naturale che è la fioritura nel Pian Grande di Castelluccio, nel parco dei Monti Sibillini al confine tra Umbria e Marche.

E se per apprezzarne appieno la suggestione il periodo migliore è l’estate, quando fioriscono le piantine delle rinomate lenticchie igp che riempiono di giallo il pianoro, la bellezza di questo luogo può essere ammirata in qualsiasi stagione. In ogni momento i colori sono diversi, le forme assumono contorni diversi, le emozioni sono diverse perché nel Piano crescono fiordalisi, papaveri, ranuncoli e tanti altri fiori selvatici.

Acqua dei Fiori di Spello

A noi piacerebbe andarci quando la piana diventa rossa, punteggiata dalle corolle dei papaveri. Proprio il momento scelto da Acqua ai Fiori di Spello per la sua, e adesso nostra, Eau de Parfum Fioritura, quando le note purpuree dei papaveri, il bianco dolce della camomilla, il giallo pungente dei fiori di lenticchia e il blu del fiordaliso si mischiano alle note verdi e fresche diffondendo questo profumo che racconta i colori e le straordinarie fioriture di queste valli umbre.

Acqua dei Fiori di Spello

Naturalmente questo i creatori di Acqua ai Fiori di Spello non potevano saperlo, così come non potevano essere al corrente che il papavero, semplice e bello, forte e fragile allo stesso tempo, è il mio fiore preferito. Anche se non profuma ma nonostante ciò, grazie alla sua forza e alla sua indipendenza, diffonde la sua magia, effimera e preziosa.

Una magia che si è estesa al fatto che la profumazione della Eau de Parfum Fioritura, ispirata a un fiore che si esprime solo con il suo colore, quel rosso intenso e vibrante che è un inno alla gioia, rispecchia perfettamente il mio gusto in tema di essenze: una concentrazione di forza, grazia e spirito di indipendenza, espressione perfetta di una femminilità moderna.

Acqua di Spello

Si tratta infatti di una fragranza all’inizio intensa, con i toni di testa caratterizzati da fiordaliso, artemisia e pimento, che si rivela leggera nel cuore che affonda nelle note di papavero, ninfea, gelsomino e ginestra, per poi imprimersi nella memoria con il tocco finale di cedro, lebdano e muschio bianco. Il suo plus? La capacità di regalare benessere ogni qual volta spruzzandosene un po’ si è avvolti dalla sua nuvola profumata.

Una sensazione che condivide con le altre due fragranze create, dall’accordo iniziale fino alla formula finale, dal team Acqua ai Fiori di Spello che da più di 15 anni opera nel settore della cosmetica e che ha voluto celebrare l’evento delle Infiorate, unendo la creatività, i profumi, le emozioni e le tradizioni che la compongono, per dare vita al progetto innovativo di portarsi a casa una parte di questa emozione attraverso un profumo.
Per cui a Fioritura si affiancano Raccolta, con le note dolci dei fiori ormai maturi, e Infiorata, dedicato alla festa, in cui il profumo del paese si mescola all’odore speziato degli olivi e a quello dolce dei petali dei fiori che nella notte del Corpus Domini diventano i colori dei disegni creati dagli Infioratori.

Nel nostro cofanetto, oltre alla fragranza Fioritura, anche la profumatissima e super nutriente crema corpo che ho apprezzato moltissimo perché dona elasticità lasciando la pelle liscia, morbida e non unta, e il sapone naturale per viso e corpo con i petali dei fiori di Spello.

Acqua di SpelloPer immergersi nel profumo dei fiori di Spello durante il bagno o la doccia è stato creato il bagno doccia rilassante ai fiori al profumo Raccolta, che deterge delicatamente con la sua morbida schiuma lasciando la pelle morbida, liscia e profumata. A completare l’offerta la crema mani che protegge e nutre in profondità assorbendosi subito senza lasciare le mani unte.

Il nostro consiglio? Provare tutto perché proprio in questo periodo abbiamo davvero bisogno di riti quotidiani profumati per migliorare l’umore e provare sensazioni di benessere. E cosa c’è di più rigenerante che proiettarsi verso la natura, il verde e i fiori?

Acqua di Spello
Via Consolare, 31 – Spello (PG)
Info: +39 074 2651330
www.acquadispello.itinfo@acquadispello.it

Scopri Bibibau con noi

Rosalia
This travel blog with the dog is a personal selection of our best experiences, our favorite spots and secrets places around the world curated by Rosalia e Michele.

ARTICOLI CORRELATI

Scopri Bibibau con noi

SEGUICI SU

5,423FansLike
10,747FollowersFollow
319FollowersFollow
1,023FollowersFollow
3,696FollowersFollow
39SubscribersSubscribe

PROVATE DA NOI

ULTIMI ARTICOLI

IJO’ Design: a spalle coperte

Mantelle, scialli e stole, caldi e avvolgenti, sono i nuovi capi spalla. Indispensabili in...

Belle storie di penna

Stefano Cazzato ci racconta nel suo laboratorio di Lecce una bella storia italiana di...

Moskardin: appunti di viaggio

Può sembrare bizzarro, nell’era del computer, di internet e del telefonino, portare con sé...

Recycle: l’arte del riciclo per i bijoux

Quando si va in vacanza si ha voglia di portare con sé qualche accessorio...

Comments

  1. Che meraviglia! Ci siamo stati due volte ma non nel periodo della fioritura delle rose! Almeno in foto ci aspettiamo di poterla vedere grazie a te. Certo ci mancherà il profumo 😌

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here