giovedì, Marzo 4, 2021

I Borghi più belli del Mediterraneo: 163 luoghi da scoprire

Sfogliare le pagine, soffermarmi sulle foto e leggere, gustando ogni rigo della narrazione delle 163 località protagoniste del libro I Borghi più belli del Mediterraneo, scritto da Claudio Bacilieri ed edito da Rubbettino, mi ha fatto fare un gran balzo indietro nel tempo.

Itinerari tra coste e isole del Mare Nostrum

Non solo nel ricordare le bellezze di territori mai dimenticati, ma nel riportare alla memoria le parole di un testo che ho molto amato e che mi ha ispirato il nome del nostro travel magazine chiamato Città Meridiane in onore di “Il pensiero meridiano” del professor Franco Cassano. Era il 24 ottobre del 1988, quando presso la Facoltà di Scienze Politiche di Bari, sostenni l’esame di Sociologia con il professore e grandissima fu la mia soddisfazione per il voto che mi assegnò: un 30 e lode che per me valeva ancor di più!
Perché rappresentava conferma per la passione e per l’impegno che avevo messo nel preparare l’esame ma soprattutto perché potevo mostrarlo orgogliosa sul libretto universitario al mio papà, laureato in Sociologia.

Borghi del Mediterraneo

A distanza di anni con il professor Cassano ho avuto il piacere e l’onore di sedere allo stesso tavolo e nello stesso ruolo di relatore a una conferenza. Anche questa una grande emozione che ha lasciato il segno. Tanto che quando ho pensato al nome da dare al nostro travel magazine non ho avuto alcun dubbio, il nome sarebbe stato Città Meridiane.

E ritrovare nella presentazione del libro di Claudio Bacilieri la stessa “procedura”, quella di seguire il pensiero meridiano, mi ha profondamente convinto dell’ineluttabilità dell’incontro con la casa editrice Rubbettino e con questa guida che pone al centro “l’eterna seduzione del Mare Nostrum e del suo entroterra raccontata attraverso 163 località tutte da scoprire”.

latte e vino

Ripartendo dal concetto chiave che considera il Mediterraneo come luogo della formazione del pensiero e dell’incontro tra differenti civiltà, ma soprattutto sostiene la necessità di recuperare la lentezza contro la velocità, che è anche alla base dell’Associazione de I Borghi più belli d’Italia che invita a praticare “un’allegra filosofia della lentezza”. E il Mediterraneo è il protagonista del libro e del viaggio che Claudio Bacilieri racconta seguendo un itinerario a cui vorremmo dedicarci quanto prima riannodando il filo lì dove si era interrotto.

Questa quindi non è una recensione come le altre, ma un intreccio tra le emozioni e le sensazioni provate nei rispettivi giri, i nostri e quelli di Claudio e Ginevra Bacilieri.

Borghi del Mediterraneo

Partiamo da Scilla. Quante volte ci siamo passati ma non ci siamo mai fermati a guardare lo Stretto da lì: la guida invita a farlo e noi la prossima volta seguiremo il consiglio. E come non fare tappa a Tropea? Da tempo nella nostra wish list, siamo certi che saremmo catturati dai tramonti infuocati e dall’odore del mare che raggiunge la cima della rupe.
Il viaggio sulle coste calabresi tocca altri borghi, tutti meritevoli di visita, prima di condurre nel nostro amatissimo Cilento in cui siamo stati tante volte e altrettante ci torneremmo. E poi la Costiera, che per noi ha un valore immenso che va oltre la sua inconfutabile bellezza: è lì che ci siamo giurati eterno amore!

Salendo verso la costa laziale incontreremmo un territorio tutto da scoprire, a partire da Sperlonga, borgo arroccato in cima a uno sperone roccioso a picco sul mare che prende il nome da una ninfa. Al mare si torna per raggiungere la Sardegna, in particolare Bosa che ci è “sfuggita” nel nostro giro nella parte settentrionale dell’isola. E, leggendo leggendo, siamo tornati a Castelsardo tra i cestini di palma nana e le poderose mura del maestoso castello.

Argentario

Riattraversato il Tirreno si sbarca a Capalbio e a luoghi a noi cari e noti come Orbetello, la lunga spiaggia della Feniglia, Ansedonia. Seguendo la strada che costeggia il mare ci piacerebbe tornare in Liguria per perderci tra i colori dei borghi delle Cinque Terre fino ad Apricale che vanta una delle più belle piazze d’Italia e apre la strada alla Francia mediterranea.

Anche qui è forte il legame sentimentale! Provenza, Costa Azzurra e Rossiglione sono state le mete del nostro viaggio di nozze. Anni dopo ci siamo tornati con il nostro Arturo, compagno peloso dell’epoca. Un domani, speriamo molto prossimo, tornando con Otto potremmo fare affidamento sugli indirizzi citati ne I Borghi più belli del Mediterraneo in quanto in quest’area della Francia i cani sono benvenuti quasi ovunque.
Lo stesso non potremmo fare con le soluzioni italiane suggerite, la maggior parte delle quali non accettano quattro zampe. Dunque sappiamo quale potrebbe essere il nostro contributo a questa guida che offre al lettore una descrizione attenta dei territori corredata da belle foto.

València

Tutta da scoprire sarebbe per noi la zona dei castelli catari e del Canal du Midi con un vecchio sogno da realizzare: quello della navigazione sul fiume all’insegna della lentezza. Tutti nuovi anche gli itinerari spagnoli tra Catalogna e Aragona, mentre sarebbe bello tornare nella regione della Comunità Valenciana per scoprire, dopo València, l’affascinante pueblo di Morella.

Passaggio obbligato in Andalusia, non nei soliti posti ma per esplorare i borghi dalla forte impronta moresca che già anticipa le atmosfere maghrebine delle tappe successive: dall’agognato Marocco a Sidi Bou Said, la cittadina tutta bianca e blu in Tunisia, uno dei ricordi più belli di un viaggio stampa di qualche tempo fa.

weekend a Malta

A Malta ci siamo approdati da poco mentre è rimasto un sogno nel cassetto visitare Petra, la città scolpita nella roccia. E poi Palestina, Israele, Libano: le dita sfiorano la carta, gli occhi sono avidi di immagini e le parole si imprimono nella memoria. Ed è questa che mi riporta agli studi classici, al mito di Venere e a Cipro, l’isola divisa tra Grecia e Turchia. Negli annosi desideri c’è anche la terra turca, Istanbul e la Cappadocia dei camini delle fate.

Borghi del Mediterraneo

Sulle isole greche l’atmosfera è unica e magica. Come dimenticare i tramonti di Santorini dalle terrazze di Fira e Oia tra le cupole blu e i mulini a vento? La prossima vorremmo fosse Creta, l’isola che rappresenta il ponte geografico e culturale tra Africa ed Europa, così come i Balcani sono la cerniera tra Mitteleuropa e regione adriatica. Da dove cominciare? Dai nostri dirimpettai: Albania, Montenegro, Croazia.

Caorle

Per poi tornare in Italia per conoscere Grado e la sua laguna, rivedere le colorate Caorle e Burano, scoprire Chioggia e la romantica Gradara. C’è ancora tanto da scoprire sulla costa adriatica fino a Termoli e alla nostra Puglia. E infine tornare al punto di partenza: la Calabria, questa volta quella ionica che abbraccia le culture arbëreshë e greca.

Borghi del Mediterraneo

Cosa ci resta da esplorare? Quella grande e meravigliosa isola che è la nostra amata Sicilia, tra i piccoli borghi oltre la splendida Siracusa, quel gioiellino che è Marzamemi, la normanna Cefalù, la magica Erice.
Adesso non ci resta che prenderci il tempo per girarli tutti questi 163 Borghi del Mediterraneo per aprirci alla bellezza di queste terre bagnate da un mare che da sempre unisce e non divide consentendo il passaggio di civiltà e popoli.

Claudio Bacilieri
I Borghi più belli del Mediterraneo
Rubbettino
€20

(Tutte le foto sono di @cittameridiane)

Scopri Bibibau con noi

Rosalia
This travel blog with the dog is a personal selection of our best experiences, our favorite spots and secrets places around the world curated by Rosalia e Michele.

ARTICOLI CORRELATI

Scopri Bibibau con noi

SEGUICI SU

5,423FansLike
10,747FollowersFollow
319FollowersFollow
1,023FollowersFollow
3,696FollowersFollow
39SubscribersSubscribe

PROVATE DA NOI

ULTIMI ARTICOLI

IJO’ Design: a spalle coperte

Mantelle, scialli e stole, caldi e avvolgenti, sono i nuovi capi spalla. Indispensabili in...

Belle storie di penna

Stefano Cazzato ci racconta nel suo laboratorio di Lecce una bella storia italiana di...

Moskardin: appunti di viaggio

Può sembrare bizzarro, nell’era del computer, di internet e del telefonino, portare con sé...

Recycle: l’arte del riciclo per i bijoux

Quando si va in vacanza si ha voglia di portare con sé qualche accessorio...

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here