Ognuno di noi ha un luogo dei sogni, reale o immaginario che sia. Quello che Francesco e Lella Deflorio ci portano a scoprire nella campagna tra Ostuni e il mare, immerso tra gli ulivi secolari e un’atmosfera che fa bene all’anima, è un sogno realizzato.

Tenuta Parco Paolino a Ostuni

Tenuta Parco Paolino

Ci sono voluti quasi sei anni dopo l’acquisto del terreno su cui, nascosta tra i tronchi contorti di alberi di ulivo che sono magnifiche sculture naturali, c’era una piccola lamia, costruzione rurale tipica di questo territorio.

Tenuta Parco Paolino

Oggi qui si estende Tenuta Parco Paolino, un’oasi di pace e aria pura divisa in zone in modo tale da assicurare a ognuno privacy e relax. Il piccolo borgo che Francesco insieme alla moglie Lella ha voluto creare non è solo una scappatoia dallo stress quotidiano, ma una fonte di ispirazione continua.

Tenuta Parco Paolino

Soprattutto per Francesco che raccontando com’è nata l’idea di dar vita a questa struttura aperta agli ospiti, ci ha svelato molto del suo passato e del suo presente. Da sempre innamorato di tutto ciò che ruota intorno ad architettura e design, il suo percorso esistenziale lo ha inizialmente portato lontano da questo obiettivo. Infatti è laureato in Economia e Commercio e si è occupato sin da ragazzo delle proprietà terriere di famiglia. Ma la passione continuava a covare in lui e pian piano si è ritrovato a progettare soluzioni architettoniche e di arredo per gli amici.

Tenuta Parco Paolino

Così è giunto il momento di realizzare qualcosa di personale e lo ha fatto qui a Ostuni per la Tenuta Parco Paolino: dal progetto iniziale fino alla più piccola suppellettile presente negli ambienti eleganti e ricercati, ma semplici perché – ci dice – “non dimentichiamo che siamo in campagna”. E che parlino di Puglia, ma non in maniera sfacciata.

Tenuta Parco Paolino

Tenuta Parco Paolino

Le basse costruzioni, bianche e squadrate con grandi vetrate, richiamano in senso più moderno le antiche dimore locali e sono immerse nel verde e nel silenzio.

Tenuta Parco Paolino

Tenuta Parco Paolino

Le due lamie più grandi hanno ognuna la propria piscina con solarium e giardino tra gli ulivi. Al loro interno pezzi di modernariato scovati con pazienza negli anni da Francesco, mobili di famiglia riverniciati in colori polverosi che non impattano sulle vere opere d’arte: le vedute di alberi e verde intorno alle case, incorniciate dalle ampie pareti vetrate schermate da infissi scorrevoli.

Tenuta Parco Paolino

Tenuta Parco Paolino

Le lamie più piccole, ospitano in modo raccolto e ospitale come un guscio caldo e protettivo una coppia di ospiti. In quella che ci ha accolto, al fianco del grande camino in una nicchia c’è tutto l’occorrente per prepararsi un buon caffè, mentre al centro troneggia un grande letto d’epoca al quale è affiancato un armadio in ferro.

Lo stesso materiale è presente nel bagno, nonché in più di una creazione del padrone di casa che ama molto questo elemento duttile e concreto che trasforma in mobili lineari dal forte carattere. Comoda la doccia esterna e molto accogliente il salottino all’aperto sotto il pergolato.

Tenuta Parco Paolino

Nella lamia accanto, gli spazi sono più ampi: grande il living con una parete attrezzata a cucina, due le camere da letto e tre i bagni, uno per ogni stanza privata e uno per gli ospiti. Gradevoli e ariosi gli spazi esterni sotto il porticato e intorno alla piscina.

Tenuta Parco Paolino

Del borgo fa parte una terza lamia, la più grande di tutte, che può ospitare tre coppie. Il luminoso salone dalle ampie superfici vetrate si affaccia sulla piscina e sugli ulivi e comunica con la cucina aperta anche sul patio esterno.

Tenuta Parco Paolino

Tre le camere da letto, quattro i bagni e un sapiente mix di antico e moderno che caratterizza gli ambienti: poltrone vintage dai colori caramellosi, lampadari a goccia, appliques dorate e la forte personalità del camino sospeso.

Ma qui tutto è in divenire. Del grande tavolo in ferro disegnato da Francesco si è innamorata un’amica e partirà presto per arredare una villa sul mare, la madia di modernariato lascerà il posto a un mobile colorato in stile Mondrian, le appliques Deco saranno sostituite da moderne lampade in spesso vetro ripiegato come origami.

Chiunque pensa che qualche pezzo di arredo possa star bene a casa sua può acquistarlo e portarlo via! Dunque gli ambienti delle lamie della Tenuta Parco Paolino saranno sempre diversi secondo l’estro e le continue ricerche dei padroni di casa.

Tenuta Parco Paolino

Chi non andrà mai via sono i piccoli gechi portafortuna e disposti un po’ ovunque, dai pavimenti esterni a quelli interni e perfino sul fondo della piscina, disegnati e incisi nel cemento ma che sembrano tanto veri da dare l’impressione di guizzare via non appena ti avvicini.

Intorno quella luce speciale che c’è solo qui e che è ancora più densa dopo un breve temporale che lascia sospeso nel cielo un meraviglioso doppio arcobaleno.

E fa brillare le piccole gocce incastrate tra le foglie degli ulivi tra cui, compagno speciale delle nostre passeggiate, è stato Otto che ha beneficiato anche lui di tanta aria pulita lontano da traffico e caos cittadino.

Tenuta Parco Paolino
Località Monticelli – Ostuni (Brindisi)
Info: +39 335 8005515 – lalella58@gmail.com
https://www.facebook.com/Tenuta-Parco-Paolino-1709513239100739/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here