Si viaggia con la mente con “Un libro prima di cena”

0
16
un libro prima di cena

Tra gli obiettivi della rassegna “Un libro prima di cena”, organizzata con l’associazione MadeInBlu dal travel blog Città Meridiane a Conversano, c’è quello di prendere metaforicamente per mano le persone e condurle, attraverso le pagine di un libro, in territori conosciuti o sconosciuti, anche solo con il pensiero. Questo è pienamente accaduto nell’incontro di venerdì 24 luglio, quando al fresco del giardino segreto del Seminario, è intervenuta come ospite la scrittrice, critico d’arte e docente dell’Accademia di Belle Arti di Roma Anna D’Elia. Infatti, la D’Elia non solo ha conversato amabilmente del suo libro con Mariablu Scaringella e Rosalia Chiarappa ma è riuscita a far vivere a chi non ci è mai stato o rivivere a chi l’ha visitata, la meravigliosa Parigi, teatro delle vicende raccontate nel suo romanzo “La scimmia di Degas” edito da Giazira scritture.

Dunque, attraverso le immagini evocate dalle sue parole, ci si è magicamente ritrovati a passeggiare sui suoi boulevards tra le crinoline e le carrozze di fine secolo. Potere dell’immaginazione e del racconto che in un caldo tardo pomeriggio estivo pugliese ha fatto viaggiare i presenti tra i luoghi raccontati nel libro, da Napoli alla capitale francese! Complici di questo viaggio compiuto stando seduti nella bellissima atmosfera di un’oasi di verde e relax in pieno centro cittadino, ma al riparo da sguardi curiosi, le letture delle brave Angela Borromeo, Clarissa Scialdone e Lorena Pasotti del Teatro Osservatorio che hanno animato le epistole e i dialoghi presenti nel romanzo. E anche le opere degli artisti coinvolti da Mariablu Scaringella che hanno dato la loro personale visione delle ballerine di Degas, esposte all’interno tra le spesse e antiche mura.

Il prossimo appuntamento sarà ancora con un libro edito Giazira scritture, “Il blu, l’albero e a capo” di Angelisa Loschiavo che andrà a sostituire quello in programma di Cosimo Argentina, impossibilitato a raggiungere Conversano da Milano. Anche in questo caso protagonista sarà il viaggio, fisico verso un’isola e interiore verso se stessi: non mancate perché è un percorso che ognuno di noi potrà fare attraverso una storia che diverte e commuove allo stesso tempo.

E una volta finita la presentazione, come ogni venerdì, sarà il momento dell’aperitivo a cura del team del Seminario, momento molto cordiale e informale, durante il quale il pubblico ha la possibilità di parlare con gli autori e di trascorrere momenti golosi insieme con un fresco calice di vino.

Al Seminario, Via dei Paolotti 2 (ingresso scalinata Liceo Classico) Conversano