La Giornata delle Oasi per i 50 anni del WWF

0
34

Si terrà domani, 29 Maggio, la Giornata delle Oasi del WWF 2016: una tra le iniziative annuali più attese, anche quest’anno prevederà l’apertura completamente gratuita di circa 100 oasi naturali protette lungo tutta la nostra Penisola. Come tradizione saranno moltissime le iniziative collaterali: pic-nic, esplorazioni di fiumi e boschi, avvistamenti di animali, bird watching, fotografie e attività all’aperto, liberazioni di rapaci e tartarughe marine ma anche spettacoli, concerti tradizionali e mercatini biologici.


L’evento centrale della Giornata delle Oasi, però, sarà quello nell’Oasi di Burano che, situata in Toscana, è la prima oasi naturale del WWF creata in Italia: 50 anni fa, infatti, l’impegno – che continua tutt’ora – fu quello di salvaguardare uno stagno costiero ricco di specie acquatiche come anatre, aironi, cormorani o falchi di palude. A celebrazione dei 50 anni di lavoro del WWF, nell’Oasi di Burano si terrà anche la diretta di RAI3 all’interno del programma “Ambiente Italia” con la presenza della Presidente di WWF Italia, Donatella Bianchi e il Presidente onorario, Fulco Pratesi.

In Puglia, dove le oasi sono nove in tutto, nell’oasi di Torre Guaceto sarà inaugurato il nuovo centro di recupero per le tartarughe Caretta Caretta, dedicato a Luigi Cantoro, storico attivista brindisino. Il centro recupero di Punta Penna Grossa garantirà il soccorso degli esemplari in difficoltà e la loro riabilitazione. Domani si potranno visitare i quattro ospiti in cura e per l’occasione ne verranno liberati due ormai guariti e in grado di affrontare il mare aperto. Tante le attività, dai laboratori per bambini alle escursioni a piedi e in bicicletta, fino alle lezioni di pilates sulla spiaggia.

Nella riserva naturale delle Cesine, in Salento, sarà presentata la “nuova famiglia d’api”, l’attività di apicoltura realizzata con il ministero dell’Ambiente e l’azienda agricola Toseo. Aperta anche l’oasi “Il rifugio” di Mellitto-Grumo Appula con visite guidate nel classino ambiente della Murgia e attività per i più piccoli: laboratori, fiabe, cruciverba e yoga del sorriso. Nell’oasi Monte Sant’Elia a Martina Franca Il programma della giornata si aprirà con tre laboratori: “Origami e aquiloni” a cura dell’Università Popolare Contemporanea le Grazie, “Apicoltura” a cura dell’azienda “Miele dei trulli” e, infine, “Il riciclo” a cura dell’Associazione “Venti del Sud”; la mattinata si concluderà con il lancio degli aquiloni. Anche nel pomeriggio tre laboratori: “Le piante aromatiche e la loro preparazione erboristica per arricchire i saponi” a cura di Labo Naturae, “Giochiamo con l’Unicef per il diritto dei bambini ad un Ambiente sano e al gioco” a cura del Gruppo zonale Unicef Taranto-Martina Franca e “Il libro illustrato dell’Oasi” a cura dell’associazione Gran Teatro del Click Nature e Food. Alle ore 18.00 ci sarà una serie di letture ad alta voce a cura di Nuela Camposeo, lettrice volontaria di Nati per Leggere, e poi alle ore 19.00 “All’imbrunire sul Monte Sant’Elia”, una escursione lungo i sentieri dell’Oasi a cura dei volontari WWF “Trulli e Gravine”.

Unica oasi che non parteciperà alla Giornata loro dedicata, quella di Lago Salso sul Gargano perché non attrezzata per una corretta fruizione da parte dei visitatori.

Per gli eventi in tutta Itala consultare il sito ufficiale del WWF nella pagina dedicata all’iniziativa.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here