Al grido di “MangiaLa, BallaLa, CantaLa la Puglia!” ha esordito a Bisceglie il primo dei weekend “Play on #Puglia picnic. Temporary performative tour”, un progetto di InMotionEvents, in partnership con Futuro Anteriore, Pro Loco Bisceglie, Apulia Food Academy e Pro Loco Matera, con il Patrocinio del Comune di Bisceglie e della Fondazione Matera – Basilicata e Teatro Pubblico Pugliese, che si pone l’obbiettivo di diventare un vero e proprio brand turistico.

A Bisceglie per il weekend A Social Emotion

E che dal 15 al 17 marzo ha riunito nella cittadina sul mare blogger, instagramers e viaggiatori pronti a immergersi in un’esperienza creativa di fruizione artistica del territorio. Come? Attraverso l’intramontabile idea del picnic come momento di incontro da raccontare attraverso le visioni, le sonorità e le ritualità di luoghi unite alle suggestioni dell’era moderna, con il fine di coinvolgere tutti in una esplorazione della cultura, della natura e del gusto lungo un itinerario inedito, tra reale e virtuale, del territorio biscegliese.

Bisceglie

Il progetto, risultato vincitore dell’avviso pubblico “InPuglia 365 Cultura, natura, gusto 2018-2019”, ha avuto il suo primo start a Matera domenica 10 marzo con l’evento promozionale “We love you too. Come and play on #PugliaPicNic Tour”, e dopo il fine settimana del 15-17 marzo definito “A social emotion”, a cui abbiamo partecipato insieme al nostro Otto, continuerà a Bisceglie nei prossimi weekend del 26-28 aprile con “Balla con me” e 3-5 maggio con “Liberi suoni”.

Bisceglie

Bisceglie

Noi tre ci siamo messi in gioco sin da subito raggiungendo il gruppo che aveva partecipato a #instameet, la visita guidata al Percorso multisensoriale “Dalla terra al Mare” e al laboratorio di fotografia con Alessandro Piemontese, docente di Web Marketing ed esperto di strategia di comunicazione, direttamente al Cerriglio, antica trattoria nel centro storico, in cui si è svolto il primo pic-nic urbano a base di focaccia, mozzarelle e orecchiette al ragù.

Bisceglie

Le chiacchiere si sono alternate ai bocconi per conoscere meglio i partecipanti e i commensali. Oltre al già nominato Alessandro Piemontese, con noi Gionata Smerghetto che si occupa di Smart Photography e Social Media e collabora con importanti brand di diversi settori. E’ stato lui il protagonista del secondo incontro del weekend presso Palazzo Tupputi in cui ha raccontato del suo lavoro in banca lasciato per fondare Garage Raw, un collettivo che produce contenuti creativi, dinamici e di qualità per aiutare le aziende a collocarsi nel mercato dei social media.

Bisceglie

A tavola con noi anche le organizzatrici di “Play on #Pugliapicnic. Temporary performative tour” Alessandra Graziani di Futuro Anteriore e Rosangela Dell’Olio di InMotionEvents e la responsabile della comunicazione Mariablu Scaringella di Piani Paralleli nonché referente della Social Dinner, la cena evento dedicata ai blogger che rappresenta una delle azioni di marketing e promozione della strategia complessiva di progetto per lo sviluppo regionale del brand #PugliaPicNic.

Bisceglie

Bisceglie

Ma non di solo cibo e parole si è nutrito il team di partecipanti all’evento. Forti sono state le emozioni. Come quelle provate nel pomeriggio del venerdì durante la liberazione in mare delle tartarughe prima curate e riabilitate nel centro WWF di Molfetta di cui Pasquale Salvemini è il dirigente. Ed è proprio lui, insieme ad altri volontari, che ci ha accompagnato sui gommoni in mare aperto partendo dal porticciolo di Bisceglie, per ricondurre in mare i quattro esemplari salvati.

Bisceglie

Bisceglie

Pasquale ci ha raccontato che i salvataggi possono arrivare a 500 l’anno e che nel 90% dei casi si risolvono bene ridonando a questi rettili la loro libertà persa tra le reti dei pescatori.

Bisceglie

Bisceglie

Ed è davvero entusiasmante e commovente allo stesso tempo guardare le tartarughe che dai vasconi neri in cui sono arrivate a bordo dei gommoni, dopo essere state identificate con etichette metalliche attaccate alle zampe, vengono prelevate e fatte scivolare sul bordo a pancia in giù e subito riprendono confidenza con le acque del mare. Dietro gli occhiali da sole e i cellulari e le macchine fotografiche pronti a riprendere tutto la lacrimuccia è in agguato!

Il sabato mattina, dopo il laboratorio con Gionata Smerghetto a Palazzo Tupputi a cui ha partecipato in silenzio anche il nostro Otto, è stato dedicato alla #socialwalk “La terra di mezzo” con la scoperta del centro storico di Bisceglie e la visita guidata alla cattedrale, al castello e ai bastioni sul mare.

Bisceglie

Bisceglie

Bisceglie

Il secondo pic-nic si è svolto da Make-Art con due classici del gusto pugliese: focaccia e orecchiette alla San Giuannin con sughetto al pomodoro, capperi, acciughe e olive.

Bisceglie

Il nostro momento è arrivato la sera del sabato prima della Social Dinner presso la sala di Nettuno Ricevimenti. Infatti, prima di accomodarsi tutti alla grande ed elegante tavola imperiale preparata per l’occasione, noi blogger abbiamo avuto l’occasione di parlare delle nostre attività. Così abbiamo parlato di Città Meridiane Traveldog e della sua principale finalità che è quella di raccontare i nostri viaggi con il quattro zampe e di suggerire luoghi, itinerari e strutture in cui poter portare anche i pelosi.

Bisceglie

Poi è stata la volta di Gionata Smerghetto e del suo profilo Instagram in cui parla dei suoi viaggi attraverso le immagini. A seguire i foodbloggers Andrea Pietrocola de La Cucina del Fuorisede e Samantha Capola di Basilico Secco che hanno illustrato i loro progetti indirizzati agli universitari che studiano lontano da casa e a chi vuole mangiare con gusto pur stando attenti alle calorie.

Bisceglie

A questo momento social è seguita la dinner vera e propria preparata dagli chef di Nettuno Ricevimenti con gli ingredienti messi a disposizione dagli sponsor dell’iniziativa, che sono stati tutti nominati e ringraziati da Rosalia Sette di Apulia Food Academy.

Bisceglie

La cena è cominciata con un ricco buffet a base di una selezione di finger mediterranei a base di ortaggi e verdure forniti dall’azienda Miss Freschezza e prodotti caseari forniti da Voglia di latte collocato strategicamente accanto al corner della birra artigianale Rebeers in cui Michele Solimando ha esposto la sua produzione artigianale made in Foggia.

Dopo gli assaggi di birre e stuzzichini, la cena è proseguita seduti a tavola con i vini della Masseria Barone Melodia e con l’antipasto, un delizioso arancino di pesce e polpo su crema di piselli bio della Legucrem. Due i primi piatti: uno dei migliori risotti che abbiamo mai mangiato preparato dallo chef Raffaele De Pinto insieme all’Associazione Cuochi Baresi con pesto di rucola e tagliata di molluschi, e profumati fusilli Granoro al ragout di cicale messe a disposizione, come gli altri prodotti di mare dalla Cooperativa Mario La Fenice. A far bella mostra di sé sulla tavola l’olio evo del Frantoio Galantino: siamo o non siamo in una delle terre di maggior e miglior produzione di olio d’oliva? Da gustare con i piccoli e squisiti pani preparati con l’acqua di mare della Steralmar.

Bisceglie

Dulcis in fundo i dessert tra cui gli irrinunciabili Sospiri di Rondò Caffè, tipici dolci biscegliesi, crostate con confettura di uva e uno speciale Tiramisù alla birra artigianale scura di Reebers.
L’atmosfera conviviale è stato il giusto collante per favorire gli scambi di opinioni, pareri e anche battute fra i commensali e la piacevole serata ha colto perfettamente il suo obiettivo di Social Dinner, compreso l’impegno di postare in tempo reale foto e stories dei piatti e dei momenti della golosa cena.

Bisceglie

Il mattino della domenica è stato dedicato alla visita del Casale di Giano, il più antico di quelli disseminati nel territorio, e alla chiesetta di Santa Maria di Giano, custode degli affreschi medioevali meglio conservati di Bisceglie.

Bisceglie

Poi tutti insieme seguendo Fabrizio a raccogliere ma soprattutto a conoscere le erbe spontanee delle nostre campagne, erroneamente spesso catalogate come “erbacce”.

Bisceglie

Il weekend si è concluso con l’apertura del Temporary Museum “For an art Living Site #1” e la sua prima tappa presso la meravigliosa Chiesa di Santa Margherita che ha ospitato l’installazione multimediale e la degustazione a base di tarallini e bruschette sponsorizzata da Frantoio Galantino, Steralmar – acqua di mare a uso alimentare, Granoro, Mastrodonato srl, Mastrototaro Food insieme ai vini di Masseria Barone Melodia.

Per essere informati sulle altre tappe seguite la pagina https://www.facebook.com/pugliapicnic/

2 COMMENTS

  1. Un evento davvero ricco di iniziative. Partendo dal momento di presentazione del blog fino agli eventi legati alla scoperta del città, del suo territorio e delle sue prelibatezze. Abbiamo un territorio che sa dare ottimi frutti ed è bene farli conoscere. Sono sicura che qualche lacrimuccia sarebbe scesa anche a me al momento della liberazione delle tartarughe.

  2. L’esperienza della liberazione delle tartarughe è davvero coinvolgente ma anche riconoscere e apprezzare le virtù delle erbe di campo è stato estremamente interessante. La visita vera e propria della città con tutti i suggerimenti su dove dormire e dove mangiare nei prossimi post in #258paesidipuglia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here