La Storia Bandita a due passi da casa

0
117
la storia bandita

Per salutare l’estate vi consigliamo una giornata full immersion nella natura e nella storia. Dove? A Brindisi di Montagna in Basilicata dove anche quest’anno all’interno del Parco della Grancia è stato replicato il coinvolgente spettacolo de “La Storia Bandita”, evento nato nel 1999 e capace di richiamare ben 20mila presenze all’anno. L’ultima replica per l’estate del 2015 sarà sabato 26 settembre per cui se non avete mai assistito a questa rappresentazione storica delle imprese del generale Carmine Crocco e delle genti lucane è la buona occasione per farlo!

Tutto è perfettamente riprodotto, dai costumi alle scenografie e ci si sente davvero calati nel 1861, anno in cui gli abitanti del territorio lucano decisero di insorgere contro l’unione d’Italia combattendo per un proprio “Risorgimento”. Protagonista di queste rivolte, insieme alle altre importanti figure storiche rappresentate dalle brigantesse, Carmine Donatelli detto Crocco, egregiamente interpretato da Angelo Pessolano: originario di Rionero in Vulture, ex militare dell’esercito borbonico divenuto brigante con una taglia sulla testa.
Centinaia i figuranti presenti nei diversi quadri su una superficie di 50 ettari con alle spalle la quinta dei monti sormontati dalle rovine del castello Fittipaldi e strategicamente illuminati.
75 i minuti di questo spettacolo unico nel suo genere che si avvale di attori che recitano doppiati da voci famose come quelle di Michele Placido che fa parlare Crocco, Lina Sastri, Orso Maria Guerrini, Nanni Tamma, Paolo Ferrari e con una colonna musicale firmata da artisti come Antonello Venditti, Lucio Dalla, Eddy Napoli, Luciano Di Giandomenico, David Petrosino.

Ma per chi decide di assistere allo spettacolo, il consiglio è quello di raggiungere il parco sin dal mattino o dal primo pomeriggio perché è rilassante passeggiare nei boschi e in più si può partecipare agli spettacoli di falconeria nella conca naturale dell’Anfiteatro delle Aquile a cura di Bitmovies e curiosare tra le grandi voliere che ospitano diverse specie di rapaci.
Se poi le passeggiate hanno stuzzicato l’appetito, fate come noi e fermatevi alla Taverna di Posta in cui assaggiare delizie della gastronomia lucana immersi nell’atmosfera retrò di una locanda ottocentesca.
Dopo, satolli, preparatevi a farvi coinvolgere dagli effetti più che speciali resi tali da un’ambientazione in 5D: luci e immagini suggestive proiettate sulle montagne e nella valle, specchi e giochi d’acqua, ombre minacciose di battaglie, incendi, scoppi di cannoni e altre armi da fuoco. E se come noi viaggiate con un quattro zampe, stategli vicino vicino, perché i botti lo faranno allarmare non poco!

Info e contatti:
Numero Verde Gratuito 800 59 82 52
Centralino Mobile +39 329 14 84 744
email: prenotazioni.parcograncia@gmail.com