goulash

ll Goulash è un piatto tipico ungherese conosciuto in tutto il mondo. L’ho mangiato nella versione originale, quella cucinata sul paiolo, a Budapest in una freddissima giornata di fine dicembre bevendoci su, per scaldarmi, il buon vino rosso magiaro chiamato Bikavér, letteralmente “sangue di toro”. Si tratta di una sorta di spezzatino di manzo o di vitello particolarmente saporito a base di cipolle, patate e paprika dolce.

Secondo la ricetta tradizionale, il Goulash è un piatto povero che sfamava i mandriani nella grande prateria ungherese chiamata Puszta. Il termine Gulyás deriva da gulyás, il cui significato è appunto mandriano. Poco alla volta, i mandriani cominciarono a diffonderlo in tutta Europa e la ricetta si diffuse in Germania, in Polonia, dove si chiama Gulasz, e in Austria con la variante austriaca del Rindsgulasch.

Provate a farlo insieme a noi con la ricetta originale!

La ricetta del Goulash

Ingredienti

1 litro di brodo di carne
500 grammi di patate
1 spicchio di aglio
1 carota
400 grammi di cipolle
50 grammi di burro (strutto nella ricetta originale)
1 cucchiaio di cumino in polvere
1 cucchiaio di paprika dolce in polvere
800 grammi di polpa di vitello
2 peperoni verdi o rossi
1 pomodoro rosso

Procedimento

Tagliare le cipolle a fettine a farle appassire in una pentola alta, grande e antiaderente nel burro per una ventina di minuti facendo in modo che non si brucino. Aggiungere alle cipolle l’aglio schiacciato, la carota a dadini e il cumino.
Dopo averla tagliata a cubi versare nella pentola anche la carne di vitello e lasciar rosolare mescolando di continuo in modo tale che la carne rilasci il suo liquido permettendo alle cipolle di non bruciarsi.

Aggiungere la paprika, il sale a piacere e una volta mescolato coprire con un coperchio e lasciar cuocere a fuoco basso, mescolando ogni tanto, per almeno un’ora aggiungendo solo e soltanto se necessario un cucchiaio di brodo nel caso in cui la carne si stia bruciando.

Sbucciare e tagliare le patate a cubetti, tagliare anche il pomodoro a cubi dopo aver tolto i semi e allo stesso modo tagliare anche i peperoni, sempre senza semi. Trascorsa l’ora di cottura aggiungere pomodoro e peperoni alla carne e coprire con il brodo lasciando cuocere per un’ora quindi aggiungere anche le patate e il restante brodo lasciando cuocere per altri 45 minuti.
Assaggiare, salare se necessario e servire caldissimo facendo in modo che sia denso e cremoso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here