Trulli Gallo Rosso

Arturo: valutazione 5 ossi

E’ stato amore a prima vista tra Ugo e questi trulli al bordo della strada che da Noci porta a Martina Franca. Siamo tra la Murgia e la Valle d’Itria, campagna dal fascino arcaico, percorsa da muretti a secco che si insinuano fra distese di ulivi, vigne, alberi da frutto e anche boschi tra cui si innalzano i candidi coni dei trulli. Ugo Minafra, l’attuale proprietario del curatissimo B&B Trulli Gallo Rosso, ne è rimasto folgorato passandoci davanti in bicicletta.

Così ha deciso di acquistare questo complesso di trulli semi abbandonato e di ristrutturarlo mantenendone inalterata la tipicità architettonica. A cominciare dall’esterno, con i trulli ombreggiati da pergole di uva e i candidi pinnacoli a cui i popoli primitivi attribuivano valore di pietra sacra. L’intervento più complicato ha riguardato il restauro dei coni che sovrastano il complesso. Le cupolette ricoperte di pietre calcaree scalpellate a mano e unite senza alcun tipo di legante, secondo un’arte ormai in via di estinzione, sono state ripristinate grazie alla bravura di un mastro trullaio locale e al recupero di vecchie “chiancarelle”. Oltre ai coni, anche tutto il resto è stato recuperato, come le vecchie travi che i contadini usavano per appendere gli utensili o le derrate alimentari da conservare per l’inverno. Arredi minimali ma di carattere per le cinque suites dove tutto ha un’aria familiare e vissuta. Non è un caso: ci spiega Ugo che i pezzi dell’arredo sono quasi tutti di recupero, come l’antico torchio che fa bella mostra di sé nel giardino davanti alla corte lastricata dei trulli.

“Questa casa nasce come mio buen retiro e pian piano si è aperta agli amici. Poi, questa sua atmosfera, che è antica e moderna allo stesso tempo, è piaciuta sempre di più e mi ha convinto ad allargare l’ospitalità a un pubblico più ampio e così è nato il B&B Trulli Gallo Rosso” – ci racconta Ugo.

Oggi questa accogliente struttura ricettiva mette a disposizione dei suoi ospiti due Lamie matrimoniali con tradizionali volte a botte, ingresso indipendente con un patio esterno attrezzato tra il giardino di macchia mediterranea e il piccolo frutteto.
Due gli appartamenti ricavati nel fiabesco contesto dei trulli e curati nei particolari che arredano il soggiorno relax, le due camere con bagno, l’alcova con angolo camino e il patio esterno attrezzato con vista sul magnifico fico secolare, che garantisce fresca ombra anche nelle giornate più torride.

La confortevole suite “Melograno” in cui noi siamo stati ospiti, è ricavata in due trulli con un ampio soggiorno dove l’angolo con l’antico camino in pietra suggerisce “calde” letture e un comodo relax sulla sedia a dondolo. La camera matrimoniale è situata all’interno della vecchia stalla/mangiatoia, con bagno privato e piccolo armadio decorato con colori vivaci.

Il mattino dopo, Ugo ci ha accolti nella sala colazioni, luminosa e arredata con mobili di famiglia e di recupero, cucina in muratura a vista e angolo lettura con la giusta atmosfera del camino centrale. Sulla lunga console, dolci, frutta, pane, marmellate e composte di frutta fatte in casa e una focaccia di grano Senatore Cappelli comprata apposta per noi e alla quale, nonostante le nostre preferenze di primo mattino vadano al dolce, non abbiamo saputo rinunciare. All’esterno, dove Arturo ci attendeva facendo capolino attraverso la porta di collegamento, la veranda con uno scenario incantevole sulla campagna circostante tra le distese di campi di grano e gli antichi alberi da frutto piantati nel giardino del bed&breakfast da Ugo.

Che prima di salutarci, commosso, ci racconta la storia del nome da lui scelto per la sua struttura: il gallo come simbolo di luce e vita, ma soprattutto come legame con il suo amatissimo nonno, Don Nicola, che gli ha insegnato ad amare la terra e i suoi frutti. E ci mostra una mattonella trovata in casa del nonno quando ormai non c’era più: si tratta di una piccola maiolica quadrata rosso fuoco con sopra disegnato un gallo. Poi ci rincorre e mi dona un piccolo sacchetto di lavanda raccolta nel suo giardino: per portare con noi un profumatissimo ricordo del nostro soggiorno.

Trulli Gallo Rosso
Via Martina Franca-Noci S.P.56 al km 14, Martina Franca – Taranto
Info: +39 334 2097523 – +39 328 4542655
www.trulligallorosso.it info@trulligallorosso.it