In quale posto si respira l’atmosfera del Natale così intensamente come a Matera? L’avete mai vissuta sotto il luccichìo delle lucine natalizie? Sarà meravigliosa come non mai!
Ci incontreremo dunque sabato 24 dicembre alle 10,00 alla Fontana Ferdinandea di Piazza Vittorio Veneto, dalla cui balconata comincerà il nostro viaggio nelle eccellenze materane. Visiteremo la città in lungo e in largo, scoprendone antiche storie e luoghi segreti: dal Sasso Barisano al Sasso Caveoso, dalle case grotta alle botteghe di cartapesta e presepi, dalle chiese rupestri alla cattedrale…dall’elegante Piano al selvaggio Parco naturale della Murgia Materana. Non potremo esimerci dall’apprezzare la singolarità dei luoghi, attraversando il famoso ponte tibetano da cui lo svettante campanile di San Pietro Caveoso sembra piccolo piccolo.
È proprio il caso di dirlo, ci divertiremo “errando”: camminando sì, ma anche dando delle informazioni sbagliate che ci consentiranno di giocare un po’ con voi.
Daremo infatti un premio a chi avrà totalizzato più punti, individuando il maggior numero di errori fatti, volontariamente, dalla guida e quindi dimostrando di esser stato attento durante tutta la visita. Sarà questo il nostro modo giocoso per augurare buone festività natalizie!
Di certo però su una cosa non potremo e vorremo sbagliare: vi faremo assaggiare le eccellenze gastronomiche lucane più buone in assoluto in una bottega materana… dal pane IGP al Peperone crusco, ai dolcetti natalizi… e sarà davvero festa!
Info e dettagli
Quota di partecipazione: 20 euro a persona comprensivi di ingressi a chiese rupestri, museo casa grotta, bottega museo di presepi in cartapesta, piccola degustazione (10 euro i bambini da 6 a 10 anni).
Percorso: ad anello, lunghezza 6 km circa, difficoltà bassa.
Durata: dalle ore 10.00 alle ore 15.30.
Raduno: ore 10,00 presso la Fontana Ferdinandea in Piazza Vittorio Veneto a Matera
Note: si consiglia di indossare scarpe da ginnastica o da trekking e abbigliamento comodo.
Prenotazione: online o telefonando al 328 6474719 (Marialucrezia).

Il 26 dicembre festeggeremo il Natale a modo nostro, con una passeggiata nel bosco, tra lentischi secolari, maestose querce ed eleganti cavalli murgesi, in una storica masseria di Martina Franca.
Saremo ospiti dell’agriturismo Masseria Tagliente, inconfondibile per il prospetto ottocentesco della casa padronale e per il sinuoso timpano della chiesetta che culmina con la statua equestre di San Martino.
La passeggiata
Ci muoveremo dalla masseria per esplorare il bosco pascolato dai cavalli, conosceremo le tipiche costruzioni in pietra a secco, dai trulli, allo jazzo con il paralupo, accorgimento architettonico usato per difendere i greggi di pecore e capre dall’attacco dei lupi, dalle fogge, cisterne per la raccolta dell’acqua piovana, ai muretti a secco con le mangiatoie.
Il concerto d’archi
Violini, contrabbasso e viola si esibiranno in masseria per omaggiare la natura e per festeggiare il Santo Natale. Saranno eseguiti brani di musica classica, tra cui valzer viennesi e marcia di Radetzky, e della tradizione popolare natalizia.
Il concerto sarà eseguito dal quartetto d’archi “I classici per caso”.
Al termine del concerto saranno distribuite pettole calde per augurare il Natale a tutti i partecipanti.
Info e dettagli
Percorso: di bassa difficoltà, lunghezza 5 km circa.
Quota di partecipazione: 15 euro a persona (5 euro i bambini da 6 a 10 anni). La quota comprende la passeggiata guidata, il concerto e la degustazione di pettole.
Durata: dalle ore 10.00 alle ore 13.00.
Raduno: ore 10.00 presso l’agriturismo Masseria Tagliente, in contrada San Paolo di Martina Franca, raggiungibile dalla S.S. 172 Martina Franca – Taranto.
Note: si consiglia di indossare abbigliamento comodo e scarpe da trekking.
Prenotazione: online o telefonando al 366 5999514 (Pietro). Posti limitati.

Il 27 dicembre partiremo dalla Torre costiera di S. Leonardo, ricca di storia e di fascino, e ci dirigeremo a nord, lungo la spiaggia. Avremo a guidarci lo svettante faro littorio di Torre Canne che, inconfondibile, segna il confine settentrionale del Parco delle Dune Costiere.
A destra il mare con i suoi colori e odori d’autunno ci darà spunto per magnifici scatti fotografici; a sinistra, invece, sulle dune di sabbia finissima, riconosceremo ginepri secolari, profumati lentischi e mirti, pungenti giunchi, gigli di mare e salsapariglia a volontà, finchè non raggiungeremo Fiume Morelli, piccola zona umida originatasi per affioramento di un fiume carsico sotterraneo.
Esploreremo la peschiera e conosceremo gli antichi metodi di pesca al cefalo e all’anguilla che qui si praticavano. E percorreremo l’intero corso del fiume, 800 metri appena che, però, ne fanno uno dei fiumi più lunghi del Salento!
E sulla spiaggia riconosceremo le tante tracce che lasciano gli abitanti del mare: ossi di seppia, uova di squalo, poseidonia, alghe dalle forme bizzarre, monetine di mare. E poi la sabbia nera… Scopriremo dove si origina.
Questo appuntamento rientra nelle attività condivise tra Parco Dune Costiere e Cooperativa Serapia, azienda aderente alla Carta Europea del Turismo Sostenibile.
Info e dettagli
Percorso: di bassa difficoltà, lungo 5 km circa.
Quota di partecipazione: 6 euro (3 euro i bambini da 6 a 12 anni). Per ogni coppia di adulti un bambino fino a 12 anni partecipa gratuitamente.
Durata: dalle ore 9.30 alle ore 13.00.
Raduno: ore 9.30 davanti all’ingresso del Camping Il Pilone, Ostuni (BR).
Note: scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo.
Prenotazione: online o telefonando al 366 5999514 (Pietro).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here