“Atlante Mediterraneo” al Castello di Acaya

0
65

L’Istituto di Culture Mediterranee in partnership con la Fondazione Pino Pascali di Polignano a mare e il Museo Castromediano di Lecce, ospita nel castello di Acaya una mostra corale di tredici artisti contemporanei che provano a definire una nuova geografia visiva del Mediterraneo. In mostra le opere di Giovanni Albanese, Dario Agrimi, Lulzim Alija, Endri Dani, Miki Carone, Claudio Cusatelli, Angelo Filomeno, Raffaele Fiorella, Claudia Giannuli, Iginio Iurilli, Virginia Ryan, Massimo Ruiu e Giuseppe Teofilo.


Sarà la carica propositiva dell’Arte ad immaginare un Sud e un Mediterraneo quale spazio aperto sul mondo e non come un triste memoriale sull’acqua qual è ora.
«Parlare di Mediterraneo, del “Grande blu” nella definizione di Franco Cardini o del continente liquido nell’accezione di Fernand Braudel – sostiene Rosalba Branà, direttrice della Fondazione Pascali – oggi significa riflettere essenzialmente su confini e conflitti. Parlare di Mediterraneo oggi vuol dire riflettere sulla nostra storia, spiegare il presente e immaginare il futuro, vuol dire parlare del mare più inquieto del pianeta, abitato dalla paura dell’altro, dall’incomprensione, dall’indifferenza».

L’evento si inserisce nella programmazione del festival del cinema francese Vive le cinéma ACAYA, diretto da Brizia Minerva, Angelo Laudisa e Alessandro Valenti, che si svolgerà dal 13 al 17 luglio negli spazi del castello.

Info: 347.25.35.235.
Dal martedì alla domenica10-12.30; 18-21

www.museopinopascali.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here