giovedì, Aprile 15, 2021

Un libro prima di cena: per viaggiare con la mente

Una serie di incontri al fresco di un giardino segreto, quello del Seminario a Conversano, nelle calde serate estive, degustando un calice di bianco o di rosso e assaggiando prodotti pugliesi, per conversare, o semplicemente ascoltare, un autore sulla sua ultima fatica letteraria.


Nel tentativo di rimuovere la patina di polvere che si deposita sui libri nelle biblioteche, gli incontri letterari indossano nuovi abiti, uscendo dalle librerie per incontrare il pubblico in ambienti più informali, rendendo più interessante il momento del rilassante aperitivo nei tardi pomeriggi estivi.
Così nasce l’idea di “Un libro prima di cena”: per promuovere la cultura, avvicinarsi alla lettura, aiutare gli autori emergenti, trascorrere del tempo, quello prima di cena appunto, stuzzicando la nostra mente e solleticando il nostro palato. Senza dimenticare l’importanza di viaggiare, attraverso le pagine di un libro, anche con i pensieri. Perché è proprio da questo concetto che è partito il progetto dell’Associazione Culturale MadeInBlu, che da tempo si fa promotrice di incontri con gli autori, con il blog di viaggi CittàMeridiane, al fine di creare un’iniziativa che coinvolgesse due attività che spesso vanno di pari passo: basti pensare a quanti scrittori hanno raccontato il viaggio e a quanti viaggiatori hanno pubblicato i loro diari di avventure. Un’iniziativa, dunque, con 5 obiettivi da raggiungere, in 5 appuntamenti, tutti di venerdì, che vedranno protagonisti 5 libri, 5 autori e 5 case editrici nella bellissima atmosfera di un’oasi di verde e relax in pieno centro cittadino, ma al riparo da sguardi curiosi.

Scrittrici e scrittori verranno incalzati a raccontare le loro opere letterarie dalle domande di Mariablu Scaringella. E argomenti diversi si susseguiranno nel giardino segreto: ricorderemo Domenico Modugno e le sue intramontabili canzoni, racconteremo la vera storia di un’adozione e – senza zucchine – del suo lietissimo fine, di un funerale immaginato in maniera scaramantica, della storia vera, ma inventata, del processo subito dal pittore Degas, e della storia verosimilmente crudele e ironicamente paradossale di un ragazzo disadattato di Taranto. Le letture saranno a cura del Teatro Osservatorio.

Si parte il 3 Luglio con tanti interessantissimi spunti di riflessione, vantando la presenza di autori come Alessio Viola, appena rientrato dalla Francia per la presentazione del suo libro tradotto anche lì, Tommy Dibari, già scrittore e autore televisivo insieme a Anna D’Elia e Cosimo Argentina e Fulvio Frezza.
E una volta finita la presentazione sarà il momento dell’aperitivo a cura del team del Seminario. Proprio per questo abbiamo scelto di chiamare l’iniziativa “Un libro prima di cena”, perché sarà un momento molto cordiale e informale, durante il quale sarà possibile ascoltare, ma anche parlare, discutere e trascorrere momenti golosi insieme.

In poche parole, dei Venerdì interessanti vi aspettano al Seminario, venite a chiacchierare con noi?

Il costo degli eventi è di 15 euro con degustazione e piatto aperitivo, inizio ore 19,30. Non è necessaria la prenotazione e i biglietti ai possono acquistare all’ingresso. Post limitati. In caso di maltempo le date potrebbero subire modifiche.

Al Seminario, Via dei Paolotti 2 (ingresso scalinata Liceo Classico) Conversano

Scopri Bibibau con noi

Rosalia
This travel blog with the dog is a personal selection of our best experiences, our favorite spots and secrets places around the world curated by Rosalia e Michele.

ARTICOLI CORRELATI

Scopri Bibibau con noi

SEGUICI SU

5,423FansLike
10,747FollowersFollow
316FollowersFollow
1,023FollowersFollow
3,696FollowersFollow
39SubscribersSubscribe

PROVATE DA NOI

ULTIMI ARTICOLI

IJO’ Design: a spalle coperte

Mantelle, scialli e stole, caldi e avvolgenti, sono i nuovi capi spalla. Indispensabili in...

Belle storie di penna

Stefano Cazzato ci racconta nel suo laboratorio di Lecce una bella storia italiana di...

Moskardin: appunti di viaggio

Può sembrare bizzarro, nell’era del computer, di internet e del telefonino, portare con sé...

Recycle: l’arte del riciclo per i bijoux

Quando si va in vacanza si ha voglia di portare con sé qualche accessorio...

Comments