Tra villaggi di trulli e boschi

0
71
Trulli in Valle d'Itria

Passeggiate tra villaggi di trulli e boschi: queste le proposte per il fine settimana della Cooperativa Serapia. Sabato 14 novembre nella campagna tra Tumbinno e Zuzù, nomi singolari di due contrade di Locorotondo.

La passeggiata si snoderà, a partire dalle 10 del mattino, lungo strade e tratturi, nella campagna punteggiata di trulli fiabeschi, tra campi coltivati e macchia mediterranea. Lo sguardo spazierà sulla piana degli olivi monumentali di Fasano fino al mare Adriatico tra i voli del gheppio e dello sparviero che sovente, in questa località, giocano con il vento e si lasciano trasportare dalle correnti ascensionali. Si potranno conoscere gli usi, le tradizioni e il saper fare dei contadini locali. Ci saranno soste per ammirare trulli, muretti a secco, lamie, cisterne per la raccolta dell’acqua piovana e aie, insomma i principali manufatti dell’architettura spontanea della pietra.

Il percorso è lungo 5 km circa ed è di bassa difficoltà. La passeggiata si concluderà alle ore 13.00.
Si consiglia di indossare abbigliamento comodo e scarpe da ginnastica, e di portare la fotocamera.
Appuntamento ore 10.00 presso la piazza di contrada Marinelli di Cisternino (N 40° 46.315′ – E 17° 23.288′).
Quota di partecipazione di 6 euro a persona (3 euro i bambini da 6 a 10 anni).

Trekking naturalistico per esplorare il Vallone dell’Inferno, uno degli angoli più suggestivi del territorio martinese, tra boschi e masserie, per la passeggiata di domenica 15 novembre.
L’escursione, di circa 10 km, prenderà avvio alle 9,30 da Masseria Tagliente, storica masseria dall’elegante prospetto ottocentesco che domina la piana tarantina. Proseguirà lungo sentieri e mulattiere che si inoltrano dapprima nel bosco di fragno e successivamente nel suggestivo bosco di leccio che ammanta la gravina dell’Inferno.
Si raggiungerà una singolare masseria in abbandono che sorge ai piedi della scarpata murgiana, già in territorio di Crispiano e circondata da oliveti secolari di rara bellezza. Qui ognuno consumerà il proprio pranzo a sacco.
L’attività si concluderà alle ore 16.30.
Si consiglia di indossare abbigliamento comodo e scarpe da trekking, e di portare pranzo a sacco.
Appuntamento ore 9.30 sul sagrato della chiesa di San Paolo nella contrada omonima di Martina Franca, raggiungibile dalla S.S. 172 Martina Franca – Taranto (N 40°38’34.79″ – E 17°19’14.53″).
La quota di partecipazione è di 8 euro a persona (4 euro i bambini da 6 a 12 anni).

Per entrambe le passeggiate è preferibile la prenotazione on line sul sito www.cooperativaserapia.it o telefonando al 3​66 5999514.