Ritmi dal Cuore… di Nardò

Venerdì 15 Luglio, “Ritmi dal Cuore” del centro storico di Nardò: il salotto barocco di Piazza Salandra, palcoscenico naturale di spettacoli che ripropongono, con forza originale e creativa, le tradizioni legate al cibo, alla musica, alla danza, al paesaggio.
“Ritmi dal cuore” è una delle tappe clou del SAC Folk in Tour, il viaggio nelle tradizioni popolari messo a punto da Fluxus cooperativa che, in oltre 14 appuntamenti di animazione e fruizione culturale, ha visto protagonista, a partire da aprile, il territorio del SAC Arneo e Costa dei Ginepri e le tradizioni legate ai riti, all’artigianato, alla musica e ai sapori più autentici.


“Ritmi dal Cuore” si apre con “Acqua e sale…poesia”. Pane raffermo, pomodorini, olio di frantoio e sale, sono gli ingredienti semplici e genuini dell’Acqua e Sale, piatto povero, ma ricco, protagonista dello showcooking proposto da Massimo Vaglio, appassionato cultore di gastronomia salentina, accompagnato dal poliedrico showman e cabarettista Andrea Baccassino. Un omaggio ai sapori semplici del Salento, ma anche ai versi di un interprete neritino del novecento, Elio Marra che, all’acqua e sale, dedicò una poesia.

Segue la presentazione de “L’Ultimo Temporale”. Prodotto da MeditFilm e finanziato dal progetto SAC Folk in Tour, il documentario nasce da un sottile lavoro di ricerca di antropologia visuale messa in atto da Meditfilm nell’ambito del progetto “Luoghi e Visioni” . Attraverso immagini e suoni e le musiche di Enzo Fina, il documentario descrive riti, paesaggio, tradizioni ed espressioni culturali del territorio dell’Arneo e Costa dei Ginepri, ossia dei Comuni di Nardò (capofila del SAC), Galatone, Galatina, Copertino, Porto Cesareo, Manduria, Avetrana, Carmiano, Veglie, Salice Salentino, Campi Salentina, Arnesano, Leverano e Guagnano.

La cornice barocca di Piazza Salandra, si anima poi con Kore, performance di danza della Compagnia Tarantarte – Nuova Danza Popolare. Nata dal lavoro coreografico del film “Kore la danse de Perséphone”, Kore, nella città natale del maestro Gigi Stifani, reinterpreta lo spirito del tarantismo in chiave contemporanea. La regia e le coreografie sono di Maristella Martella, interprete insieme con Silvia De Ronzo, Laura De Ronzo, Manuela Rorro e Alessandra Ardito.

A chiudere la serata, in un crescendo di ritmi e suoni, l’Orchestrina Stolta & Dario Muci in concerto con “La tradizione in viaggio”. Le atmosfere arcane, affascinanti, passionali ed allegre, delle musiche e dei canti tradizionali del Salento – di cui Dario Muci è appassionato interprete – come in un viaggio, toccano varie sponde dell’Italia Meridionale, per poi confrontarsi e a tratti fondersi con i suoni e i sapori del Mediterraneo, grazie all’interpretazione del trio de L’Orchestrina Stolta formato da Marco Tuma, Raul De Razza e Giuseppe Tarantino.

Rosalia
This travel blog with the dog is a personal selection of our best experiences, our favorite spots and secrets places around the world curated by Rosalia e Michele.

ARTICOLI CORRELATI

SEGUICI SU

4,875FansLike
10,747FollowersFollow
313FollowersFollow
1,023FollowersFollow
3,666FollowersFollow
39SubscribersSubscribe

PROVATE DA NOI

ULTIMI ARTICOLI

IJO’ Design: a spalle coperte

Mantelle, scialli e stole, caldi e avvolgenti, sono i nuovi capi spalla. Indispensabili in...

Belle storie di penna

Stefano Cazzato ci racconta nel suo laboratorio di Lecce una bella storia italiana di...

Moskardin: appunti di viaggio

Può sembrare bizzarro, nell’era del computer, di internet e del telefonino, portare con sé...

Recycle: l’arte del riciclo per i bijoux

Quando si va in vacanza si ha voglia di portare con sé qualche accessorio...

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here