La domanda è: ha ancora senso stampare le foto ai tempi di internet? Le statistiche ci informano che nel mondo oggi si scattano ogni anno 2,5 trilioni di immagini. Ma quanti di questi milioni di milioni di scatti vengono stampati?

Uno scatto stampato è per sempre

Nella maggior parte dei casi le fotografie rimangono confinate ai supporti digitali e si visualizzano solo su dispositivi elettronici. Ma sembra che negli ultimi tempi la tendenza stia cambiando e si stia riprendendo a stampare le foto proprio come si faceva una volta, per poi raccoglierle negli album oppure in una scatola da tirare fuori ogni tanto da un cassetto per recuperare non solo virtualmente frammenti di memoria e storie vissute.

Ma non solo. Perché la maggiore novità è che ora la foto si può stampare su tutto a prezzi contenuti, dalla cover del telefono alla tazza, passando per la t-shirt, il magnete da frigo o il biglietto da visita.

Con il boom delle stampanti portatili, poi, la “foto ricordo” ha riacquisito il suo valore, quello emozionale, legato all’esperienza di vita del momento. E quindi tornando al suo compito più importante, quello di restituire attimi che se non fossero stati fermati in quel “click” sarebbero andati del tutto persi o avrebbero rischiato di rimanere intrappolati in un telefonino che magari non si accende più. A chi è capitato di perdere tutti i suoi più recenti ricordi in questo modo? A me purtroppo sì. E la paura che ciò possa accadere ancora insieme al desiderio mai sopito di toccare e incorniciare un bel momento, mi hanno condotta a stampare le fotografie degli ultimi viaggi.

Ed è bello ogni tanto sfogliare gli album e rivivere tutti i momenti del viaggio. Così mi sono detta: perché non sfruttare le nuove tecnologie investendo in una piccola stampante portatile da inserire nel bagaglio in modo tale da poter immediatamente dopo lo scatto stampare la foto? Per farla divenire al momento la cartolina da spedire dalla nostra avventura in Africa.

Si potrà scegliere tra uno o più luoghi del nostro itinerario tra le foto postate sul blog delle tappe del viaggio. E chi deciderà di aiutarci a realizzare il nostro grande sogno del Safari in Africa avrà in cambio una o più cartoline personalizzate realizzate con una nostra foto scattata in uno dei luoghi dell’itinerario e spedita direttamente dall’Africa.

Africa

E il luogo dal quale essere salutati e ringraziati potrà essere scelto direttamente da voi rispondendo al nostro appello e scegliendo direttamente il luogo che vi piace di più segnalandolo al momento della donazione: noi annoteremo tutto e vi arriverà il nostro ciao e il nostro grazie dal posto che ci avrete indicato come preferito.
Sempre se riusciremo a far diventare realtà il nostro sogno. Ci aiutate?

Quella di oggi è la seconda tappa di quello che potrebbe essere il nostro viaggio ritagliato su misura per noi dall’agenzia Agness Travel. Si tratta del meraviglioso Lake Eyasi, unico nel suo genere, situato a una quota di 1030 m tra l’Eyasi Escarpment a nord e le Kidero Mountains a sud. Le dimensioni del lago variano notevolmente a seconda delle piogge, e nella stagione secca è spesso ridotto a poco più di una pozza d’acqua riarsa dal sole, ma di solito è una distesa d’acqua ampia a sufficienza da ospitare diverse specie di uccelli acquatici, tra cui stormi di fenicotteri e pellicani nella stagione dell’accoppiamento.

Un luogo che sarà particolarmente apprezzato da chi è alla ricerca di qualcosa di remoto e diverso dal solito che ospita la popolazione Hadzabe (conosciuta anche con i nomi di Hadzapi o Tindiga), che si ritiene viva qui da circa 10.000 anni, conservando uno stile di vita tradizionale, basato su caccia e raccolta. Nella regione vivono anche gli Iraqw (Mbulu), un popolo di origine cuscitica arrivato in questa zona circa 2000 anni fa, oltre ai Datoga, rinomati fabbri che indossano abiti tradizionali e la cui cultura è simile a quella dei Masai.

Chi effettuerà una donazione da 5 euro riceverà a casa la cartolina dal luogo prescelto, chi farà una donazione da 10 euro due cartoline, chi donerà 15 euro avrà la possibilità di scegliere tre posti e ricevere tre cartoline e chi la farà da 20 euro la vedrà moltiplicarsi per quattro luoghi e relative foto. E chi decide di donare di più? Sarà una sorpresa che presto vi sveleremo…

Regalaci l’Africa

50.00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione offline dobbiamo chiederti di seguire queste istruzioni:

  1. Effettua un bonifico intestato a: "Rosalia Chiarappa"
  2. Usa questo IBAN: IT18V0101041460100000001823
  3. Imposta come causale: "Contributo viaggio Africa"
  4. Inviaci una mail a cittameridiane@gmail.com notificandoci l'avvenuto bonifico.

 

Totale Donazione: €50.00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here