La Puglia è FOR ALL! I pets sono benvenuti

0
68
Arturo e figlio

La Puglia mette in mostra tutti i suoi tesori anche il sabato sera. Con Open Days, come recita lo slogan delle iniziative artistiche e culturali dell’Assessorato regionale al Mediterraneo in collaborazione con PugliaPromozione, “l’arte fa lo straordinario”. Ogni sabato sera, da luglio a settembre, manieri, cattedrali, musei, teatri, parchi e siti archeologici, saranno aperti gratuitamente e potranno essere visitati in compagnia di guide esperte. Aperture straordinarie e visite guidate di beni e centri storici dalle 20 alle 23 interesseranno, per la terza edizione di Open Days Puglia ben 256 beni culturali dislocati in 104 comuni pugliesi con il coinvolgimento di 68 borghi e centri storici, 27 castelli, 60 basiliche, cattedrali, chiese e santuari, 45 musei, 6 ecomusei, 19 aree e siti archeologici, 17 palazzi storici, 3 teatri, 3 torri storiche, 7 siti ipogei, un’abbazia e l’unica sinagoga sul territorio pugliese che ha sede a Trani.

Dunque dalla Daunia, dove si potrà avere l’occasione di perdere la cognizione del tempo fra vicoli e palazzi di centri storici di piccoli borghi accoglienti come Bovino, Biccari, Deliceto, Faeto, Lucera e tanti altri, alla Puglia imperiale dei grandi centri: Andria con il suo prezioso gioiello di Castel del Monte, Barletta, Trani e Bisceglie ma anche il parco archeologico di Canosa e la cattedrale di Ruvo. Tantissime le scelte pure nella provincia di Bari. Nel capoluogo pugliese sono previste visite guidate con performance teatrali, ma da non perdere sono anche le visite ai castelli di Conversano, Mola e Sannicandro. Insieme al Marta di Taranto da inserire assolutamente in lista sono anche i musei del capoluogo salentino a cominciare dal suo maniero recentemente restaurato, il Castello Carlo V e con esso il museo della Cartapesta oltre a Palazzo Vernazza e al Must, il Museo storico della città leccese. Tanti tesori da scoprire anche nel territorio compreso tra la Murgia e le Gravine con tappe irrinunciabili a Grottaglie, Massafra e Mottola. Ci si perde volentieri tra i paesaggi da fiaba della Valle d’Itria e della Murgia dei Trulli, così come nei borghi salentini, tra Acaya, Castro, Copertino, Corigliano d’Otranto, Galatina, Gallipoli, Otranto e Ugento solo per citarne alcuni.

Ma una delle più belle novità è Puglia Open Days For All con cui si allarga la possibilità di accedere a passeggiate nei centri storici e visite ad alcuni beni architettonici a persone che abbiano necessità di un servizio di interpreti Lis e di assistenza come diversamente abili. Ma non solo: anche donne incinta e viaggiatori con pets al seguito avranno la stessa opportunità di scoprire i gioielli dello scrigno pugliese con iniziative mirate e tate coccole per gli amici a quattro zampe. Laboratori ad hoc tra didattica, spettacoli e visite guidate tematiche per i più piccoli con Puglia Open Days For Kids: e così vengono accontentati proprio tutti!

Puglia is FOR ALL! Pets are welcome 

Puglia showcases all its treasures on Saturday evening. With Open Days, as the slogan of artistic and cultural initiatives of the Assessorato regionale al Mediterraneo in collaboration with PugliaPromozione, “art does overtime”. Every Saturday night, from July to September, castles, cathedrals, museums, theaters, parks and archaeological sites, will be open free of charge and can be visited in the company of expert guides. Special openings and guided tours of heritage and historic centers from 20 to 23 will affect, for the third edition of Open Days Puglia well 256 cultural heritage located in 104 common in Puglia with the involvement of 68 villages and towns, 27 castles, 60 churches, cathedrals, churches and shrines, 45 museums, 6 ecomuseums, 19 areas and archaeological sites, 17 historic buildings, three theaters, three historic towers, 7 underground sites, an abbey and the only synagogue in Puglia which is based in Trani.

So from Daunia, where you will have the opportunity to lose track of time between streets and buildings of the historic centers of small towns as cozy Bovino, Biccari, Deliceto, Faeto, Lucera and many others, to the great centers of Imperial Puglia: Andria with its precious jewel of Castel del Monte, Barletta, Trani and Bisceglie but also the archaeological park of Canosa and Ruvo cathedral. Lots of choices as well in the province of Bari.

In Bari there are guided tours with theater performances, but not to be missed are visits to the castles of Conversano, Mola and Sannicandro. Together with MARTA in Taranto absolutely be included in the list are also museums of the capital of Salento beginning with its recently restored castle, the Castle of Carlo V and with it the museum of Cartapesta as well as Palazzo Vernazza and Must, the City History Museum of Lecce. So many treasures to discover in the area between the Murgia and Gravine with essential steps in Grottaglie, Massafra and Mottola. You can get lost happily among the fairytale landscapes of the Valle d’Itria and the Murgia dei Trulli, as well as in the villages of Salento, among Acaya, Castro, Copertino, Corigliano d’Otranto, Galatina, Gallipoli, Otranto and Ugento to name a few.

But one of the best news is Puglia Open Days For All which widens the possibilities of access to walks in the historic centers and visits to some architectural heritage to people who need a service interpreters Lis and assistance as disabled. But not only that: pregnant women and travelers with pets in tow will have the same opportunity to discover the jewels of the casket of Puglia with targeted initiatives and nannies pampering for pets. Ad hoc workshops between teaching, shows and themed tours for children with Puglia Open Days For Kids: and so are satisfied everyone!