Quando si arriva a Torre San Giovanni percorrendo il chilometrico lungomare e si raggiunge la casa vacanze La Maison Blue Salento si comprende immediatamente perché la proprietaria Maria Domenica Malagnino ha voluto chiamare così la struttura.

Affaccio sul mare blu

La Maison Blue

Di fronte infatti lo sguardo spazia sull’intenso azzurro del mare e La Maison Blue Salento si trova a metà strada tra due dei più bei posti di mare della zona, il cui fascino è arricchito dalle leggende popolari alle quali devono i loro nomi. Molto spesso suggestioni e leggende popolari rendono ancor più meravigliosi ed evocativi i luoghi del Salento, se mai ce ne fosse bisogno, spingendo chi li frequenta a scoprire le storie e le tradizioni di territori che coniugano bellezza paesaggistica e folklore millenario.

La Maison Blue

La piccola Baia dei Diavoli è una di queste località, vicina all’accogliente struttura che guarda il litorale: qui ci si può al contempo immergere nelle leggende e nelle spettacolari acque cristalline.

La Maison Blue

La Baia deve il suo nome a un’antica leggenda secondo la quale una delle navi di Pirro, affondò nel mare antistante durante il viaggio per la guerra contro Taranto. Gli antichi abitanti, non avendo mai visto gli imponenti elefanti che erano a bordo delle navi, gli attribuirono l’appellativo di “diavoli”!

Un’altra versione, che apprendiamo come sempre avidi di storia e storielle locali, riporta che il nome sia dovuto al fatto che questa insenatura rocciosa presenta la costa più alta e il mare più profondo del Salento, attraversato da fredde correnti: un luogo dunque intriso di mistero e d’ignoto.

Inoltre diverse “marmitte”, cavità rocciose causate dall’erosione e dall’azione “vorticosa” del mare, si collegano a grotte sottomarine: il sordo gorgoglio delle acque risalenti dalle profondità rende la Baia dei Diavoli un luogo ancora più “spaventoso”.
Nella Baia una piattaforma rocciosa alta 6 metri è spesso utilizzata dai più temerari per tuffarsi nelle acque limpidissime dell’insenatura, il cui fondale sabbioso è profondo ben 4 metri.

La Maison Blue

Tornando verso Torre San Giovanni la costa si presenta bassa e rocciosa, ricca di scogli in parte quasi inaccessibili e in parte resi completamente lisci dall’azione del mare a formare delle piattaforme sulle quali prendere il sole.

La Maison Blue

Al confine con il paese, la più grande frazione marina di Ugento, che qualcuno vorrebbe fondata dai Cretesi ma che si sviluppò grazie ai Messapi divenendo un porto strategico per lo scambio commerciale con le altre civiltà mediterranee, si trova l’isola di Pazze, immersa in un mare dai riflessi azzurro-verde a poca distanza dalle alte dune carsiche ricoperte di macchie di ginepro coccolone.

La Maison Blue

La Maison Blue

Anche su questa denominazione le leggende si sprecano. Una vuole che prenda il nome dal trattato di pace, pax appunto, stipulato proprio sull’isola tra i Messapi e la città di Taranto. Un’altra narra che Pirro, re dell’Epiro, accorrendo in soccorso di Taranto nella lotta contro Roma rimanesse incagliato con tutte le sue navi nelle “Secche Ugentine” che da allora divennero le “Secche di Pirro”.

La Maison Blue

La Maison Blue

Percorrendo tutto il paese si arriva poi a quella che è oggi considerata la maggiore attrattiva di Torre San Giovanni: la chilometrica distesa di sabbia fine come borotalco e bianchissima che contrasta con un mare tanto trasparente da sembrare acqua da bere.

La Maison Blue

Siamo sicuri che dopo questa introduzione non vedete l’ora di trascorrere le vostre vacanze a La Maison Blue Salento che assicura una calda ospitalità proprio tra queste meraviglie, a soli 70 metri dal mare.

Nella casa, vera oasi di pace e di tranquillità virata in bianco e in blu, si è accolti dalla premura e dalla calda ospitalità di Maria Domenica e della sua famiglia. La struttura è divisa in tre appartamenti ognuno con il suo terrazzino vista mare, aperto ai raggi dorati del sole e alle fresche brezze marine.

Dopo una giornata di sole e di mare è molto piacevole rientrare in una casa confortevole e pensata per assicurare agli ospiti un soggiorno comodo. Qui ci si sente veramente a casa propria e noi, con il nostro Otto, abbiamo soggiornato nel monolocale con zona pranzo interna ed esterna e angolo cottura completo di tutto.

La casetta è attrezzata con tv a schermo piatto, barbecue, climatizzazione, lavatrice, wi-fi free e corredo da tavola, da letto e da bagno per due ospiti più uno che può usufruire del divano letto.

La Maison Blue

Le stesse dotazioni sono assicurate negli altri due appartamenti più grandi, un bilocale e un trilocale. Il primo può ospitare 4 persone, il secondo fino a 7 persone essendo completo di due camere da letto e due bagni. In tutti sono ammessi gli animali che sono molto amati dai padroni di casa che hanno coccolato Otto sin dal nostro arrivo.

La Maison Blue

Per chi viaggia con gli amici “pelosi” ideale la costa proprio di fronte alla struttura formata da piccole zone rocciose nelle cui insenature è facile trovare un posticino per prendere il sole e fare un bel bagno in compagnia dei quattro zampe anche in piena stagione.

La Maison Blue Salento
Via Pireo, Torre San Giovanni – Ugento (Lecce)
Info: +39 327 8265322 – mariadomenica.malagnino@gmail.com
www.facebook.com/LaMaisonBlueGuestHouse

2 COMMENTS

  1. Come sai Rosalia, l’anno scorso siamo stati in vacanza in Salento nel mese di giugno: purtroppo il tempo a disposizione era poco e abbiamo solo potuto “assaggiare” le meraviglie della zona di Marina di Ugento, ma ci siamo ripromessi che torneremo!
    La Maison Blue sembra la struttura perfetta per una vacanza di mare: il monolocale è proprio quello che fa al caso nostro, grazie per il fantastico consiglio!

  2. Ragazzi che dirvi… siamo contenti di dare i giusti consigli ma anche di riceverli! A ottobre, insieme al nostro Otto, saremo in un luogo che abbiamo scoperto grazie a voi 😉

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here