Il Sergente Romano e altri briganti

0
64
Caverna_del_Sergente_Romano

Lo scrittore Marco Cardetta e la guida naturalistica Pietro Chiatante guideranno in un viaggio-escursione tra le boscaglie di Pianelle, attraverso un’antica mulattiera che affonda in uno dei canyon più affascinanti della Puglia – la gravina del Vuolo, all’interno della Riserva Naturale Regionale Bosco delle Pianelle – immersi tra i fragni e i lecci, fino a raggiungere la grotta del Sergente Romano: un angolo selvaggio della Murgia di Sud Est, dove Romano trovò rifugio nei momenti più difficili e posizionò una delle basi fondamentali della sua attività e riorganizzò la sua banda.


Si toccheranno alcune masserie tra le più affascinanti della zona – masseria Signora, appartenuta ad Aurelia Imperiali, duchessa di Martina, e masseria Colucci con le sue cisterne, gli jazzi e le querce monumentali. Dal Belvedere del Vuolo si godrà di una panoramica vista sulla piana che dalla Murgia degrada verso Taranto. Tra le piante selvatiche, gli incontri con gli animali e le sorprese che ogni viaggio in natura può riservare. ​

Marco Cardetta, ha scritto il romanzo storico “Sergente Romano”, in uscita a marzo 2016 con Liberaria http://www.liberaria.it/. Con lo stesso libro come esordiente ha vinto il premio Vittorio Bodini – La luna dei borboni 2014. Da marzo 2016 in tour con lo spettacolo “Voci di sbandati – recital concerto per orecchi fini sulla contro-rivoluzione all’unità d’Italia”, con musiche dal vivo di Salahaddin Roberto Re David. Nato nel 1983, si è laureato in filosofia e scienze della comunicazione a Siena, sviluppando lavori di ricerca su Carmelo Bene, Max Stirner, Carlo Michelstaedter, Gilles Deleuze e Elémire Zolla.
Scrive e produce film con Murex production, presenti in vari festival internazionali: l’ultimo lavoro “Anapeson”, di cui è stato produttore esecutivo e che ha scritto con Francesco Dongiovanni, ha debuttato al 33° Torino film festival (2015).
www.marcocardetta.com

Pietro Chiatante, classe 1981, è guida naturalistica e biologo della conservazione della biodiversità, socio fondatore della cooperativa Serapia, appassionato birdwatcher ed educatore ambientale. Ama definirsi esploratore; in ogni passeggiata ed escursione trova il piacere della scoperta e della condivisione.
www.cooperativaserapia.it

Info e dettagli
Il percorso è lungo 10 km circa ed è di media difficoltà, adatto a chiunque, piccoli o anziani purché in buona salute fisica.
Si consiglia di indossare abbigliamento comodo e scarpe da trekking, e di portare fotocamera e acqua.
ore 10:00 appuntamento all’agriturismo Masseria Signora, facilmente raggiungibile dalla S.P. 53 Martina Franca – Mottola (N 40° 40.435’– E 17° 11.166’)
ore 10:30 dopo una breve introduzione su Masseria Signora e il banditismo post-unitario, con fornitura di colazione al sacco da parte di Masseria Signora, partenza ed immersione nelle boscaglie della Gravina del Vuolo
ore 11:30 arrivo alla Grotta del Sergente Romano: racconto delle gesta del Romano e dell’importanza di questo nascondiglio
ore 13:00 pranzo al sacco al Belvedere del Vuolo, luogo panoramico di incantevole bellezza: per guardare la piana Tarantina come non l’avete mai vista (con letture di Ulysses von Marshlins e Janet Ross)
ore 14:00 pennica all’ombra di querce secolari
ore 15:00 escursione tra la macchia mediterranea e pascoli di capre fino a Masseria Colucci
ore 17:00 ritorno al tramonto a Masseria Signora
Quota di partecipazione di 16 euro a persona (8 euro per i bambini da 6 a 10 anni). Il costo è comprensivo di pranzo al sacco preparato dall’agriturismo Masseria Signora.
Posti limitati, max 30 persone.
E’ necessaria la prenotazione, on line sul sito www.cooperativaserapia.it oppure telefonando al 366 5999514.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here