Il tema è dibattuto: qual è il miglior modo per preparare una valigia prima di una partenza? Sicuramente ci vuole metodo, ma siamo convinti che ognuno abbia il suo. Quindi scriviamo questo post svelandovi il nostro!

Fare i bagagli prima della partenza

Naturalmente il nostro bagaglio cambia a seconda del viaggio programmato, perché il modello giusto per un weekend fuoriporta non sarà sicuramente adatto per i lunghi tragitti in volo. Quindi, per il primo tipo di viaggio optiamo per una sacca o un borsone morbido dove infilarci di tutto e da portare in spalla con facilità negli spostamenti veloci.

valigia

Per le tratte in aereo, invece, preferiamo le valigie, rigide o semirigide, con tanto spazio e ricche di tasche e accessori, magari con il caricabatterie per smartphone integrato, come quelle di ultima generazione.

Stabilito il modello di bagaglio, scatta il quesito successivo: cosa mettere in valigia?
Ognuno fa le sue scelte a seconda del suo modo di vestire ma anche di vivere la vacanza. E indumenti e accessori dovranno essere anche adeguati al genere di viaggio che ci apprestiamo a fare.

valigia

Perfettamente inutili scarpe con tacco dodici se la meta sarà una montagna da scalare, ma anche per scarpinare a piedi in città meglio una comoda sneaker o uno stivaletto basso con le basse temperature e un sandalo quando fa più caldo.

Ma ci sono dei “trucchetti” ai quali si può ricorrere sempre e che sono utili per qualsiasi tipologia di viaggio ci aspetta. Molti sostengono che arrotolare i vestiti faccia risparmiare spazio. Noi ci abbiamo provato questo metodo ma non ci ha dato risultati soddisfacenti.

valigia

Quello che utilizziamo noi invece prevede di piegare con cura pull, pantaloni e abiti più voluminosi, riponendoli gli uni sugli altri a incastro e inserire nei buchi le pochettes con i prodotti da bagno, le scarpe, gli indumenti intimi come slip e calze o quelli più piccoli come cappelli, guanti e sciarpe. Da non dimenticare un sacchetto vuoto per riporre la biancheria usata.

Altri suggerimenti? Selezionare capi e accessori in nuance: due o massimo tre varianti di colore ci permetteranno di abbinare tutto più facilmente e cambiare mise a seconda delle occasioni facendo “girare” abiti, scarpe, foulard e borse. Se non abbiamo molto spazio, obblighiamoci a scelte nette. Del resto, due paia di scarpe e due borse sono il numero perfetto per qualsiasi tipo di vacanza.

Un altro consiglio riguarda le classiche t-shirt bianche, ideali sia sotto cardigan e pullover che portate semplicemente sui jeans: non lesinate sul numero da ficcare in valigia in quanto sono dei jolly che tornano utili in ogni occasione se abbinate nel modo giusto. Personalmente le utilizzo dalla mattina alla sera: col pareo in spiaggia o abbinate a un pantalone più elegante o a una gonna lunga la sera impreziosite da una bella collana. E a proposito di occasioni, un abito bello ci vuole sempre, non si sa mai cosa potrebbe capitarvi!

Un’altra cosa che facciamo qualche giorno prima di partire e di preparare i bagagli è una lista di ciò che vorremmo portare con noi. Ci aiuta a organizzare e ad avere tutto sotto controllo: facendo una lista dettagliata, infatti, si riesce a tenere sott’occhio la quantità di roba scelta, limitandola poi a quella davvero indispensabile. Inoltre, stilando un elenco base, magari da utilizzare aggiornandolo di volta in volta, vi accorgerete immediatamente se avete dimenticato qualcosa.

Non prima di aver controllato il meteo del luogo dove si è diretti. sarebbe perfettamente inutile riempire il trolley di roba pesante se le temperature previste non sono troppo rigide.

Noi poi, a prescindere da dove siamo diretti, infiliamo sempre in valigia un costume da bagno e le ciabattine in gomma, perché ovunque può spuntare la possibilità di un bagno in piscina o di un percorso benessere in spa e non vi si può rinunciare perché non si è “attrezzati”.

E ora, buon viaggio!

(Foto dal web)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here