esercito

Sarà un evento imperdibile la mostra con più di 100 esemplari dell’Esercito di terracotta rinvenuto alle porte di Xi’an in Cina (quello vero, non le riproduzioni di recente in mostra in diverse sedi italiane, anche a Bari) che sarà realizzata alla Reggia di Caserta.

Oltre cento statue nelle sale della Reggia

Scopo della mostra in cui saranno esposti diversi esemplari dell’Esercito di terracotta, sarà riuscire a intrecciare i rapporti tra due paesi, l’Italia e la Cina, anche attraverso un interessante confronto tra due diverse dinastie regnanti, ognuna con il suo arco cronologico e le sue specificità. Da un lato i Borbone, dall’altro quella rappresentata dall’imperatore cinese Qin Shi Huang. Il cui esercito di uomini d’argilla fu ritrovato casualmente nel marzo del 1974, quando un contadino rinvenne, durante lo scavo di un pozzo, delle fosse sepolcrali contenenti statue in terracotta di soldati in armi con tanto di carri e cavalli.

Probabilmente per tutto il 2020, questa mostra rappresenterà la più imponente esposizione mai realizzata in Occidente di reperti autentici provenienti dal mausoleo di Qin Shi Huang, il primo imperatore cinese che nel 210 a.C. si fece seppellire con un esercito d’argilla di ottomila uomini, sostanziosa scorta per il mondo dei morti.

Con ogni probabilità saranno oltre cento i cavalieri, arcieri, cavalli, bighe trainate da cavalli, archi e frecce, che saranno in mostra a Caserta. In Italia – e in generale in Occidente – mai mostra dell’Esercito di terracotta ha avuto un tale numero di esemplari da proporre al pubblico, solo in poche altre occasioni sono giunti in Italia pezzi autentici provenienti da Xi’an, in passato a Roma, Firenze, e Milano.

La direttrice Tiziana Maffei ha dato il via libera all’esposizione, che ci sarà nel 2020, con la mostra che si terrà sia negli appartamenti storici sia nelle retrostanze.

Al momento non è stata ancora fissata la data dell’inizio della mostra che durerà almeno 6 mesi, ma il taglio del nastro potrebbe esserci in primavera, tra marzo e maggio del prossimo anno.

Seguiteci per saperne di più e se invece volete anticipare la mostra e andare di persona ad ammirare gli impressionanti Guerrieri di Terracotta, definiti “l’Ottava Meraviglia del Mondo” in compagnia di una guida privata, non perdetevi le proposte di Civitatis: https://www.civitatis.com/it/xian/?aid=5749.

(Ph. dal sito Pixabay.com)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here