Abbiamo già chiarito che in un solo fine settimana nell’arcipelago maltese è impossibile vedere e visitare tutto, ma si può avere un’idea delle bellezze storico-artistiche e naturali e tornare a casa con la convinzione di approfondire presto la conoscenza delle isole nel cuore del Mediterraneo.

Cosa fare a Malta in poco più di 48 ore

weekend a Malta

Noi, in soli due giorni e mezzo, abbiamo davvero visitato molto comprimendo i tempi degli spostamenti grazie alla disponibilità della Malta Tourism Authority che ci ha fornito non solo una eccellente guida ma anche la vettura con la quale esplorare l’isola (nel post Malta tra passato e presente).

weekend a Malta

Il nostro grazie va pure a Deianira e Alessandro, gli amici di Una Nuova Meta che ci hanno accolti nella “loro” patria come primi ospiti della loro rubrica Un caffè vista Malta, venendo a prenderci a La Valletta e scarrozzandoci fino alla meravigliosa Marsaxlokk dove abbiamo approfondito la nostra amicizia fino ad allora solo virtuale intorno a una tavola imbandita e molto reale!

Ma andiamo con ordine.

weekend a Malta

Ecco le 7 cose imperdibili da fare a Malta e che noi siamo riusciti a “incastrare” in poco tempo.

1. Visita a La Valletta. La capitale maltese è una città che affascina e cattura sin da subito. Come non amare le gallarija, le verande da cui le dame potevano osservare la strada senza esporsi?

weekend a Malta

weekend a Malta

Il nostro consiglio? Quello di perdersi tra le caratteristiche salite ripide e discese verso il mare, vicoli e palazzi e di percorrere dall’inizio alla fine Republic Street, la strada principale.

Fino al City Gate dove si trova il terminal dei bus che conducono in ogni angolo dell’isola. Poco oltre la monumentale Triton Fountain e la “nuova” Valletta che si deve a Renzo Piano: l’ingresso dei bastioni fortificati, il nuovo palazzo del Parlamento e il recupero del Teatro dell’Opera, demolito dalle bombe della seconda guerra mondiale. Passeggiando guardatevi intorno per ammirare i magnifici Auberges dei Cavalieri di Malta con i ricchi portali e le decorazioni di fregi, bassorilievi e statue.

weekend a Malta

weekend a Malta

weekend a Malta

2. Imperdibile la Concattedrale di San Giovanni, commissionata dal potente Ordine dei Cavalieri di Malta e interamente pavimentata dalle pietre tombali in marmo policromo dei Signori della guerra del ‘600.

weekend a Malta

Tra le meraviglie che custodisce questo ricchissimo tempio, le più preziose si trovano nell’Oratorio e sono gli splendidi dipinti del Caravaggio: la Decollazione di San Giovanni Battista, uno dei capolavori assoluti dell’artista lombardo e l’unico con la sua firma, e il San Girolamo, posti uno di fronte all’altro.

weekend a Malta

weekend a Malta3. Per un salto all’indietro nel tempo ideali i templi di Hagar Qim: datati 2500-3000 a. C. si trovano su una collina che guarda il mare disposti in modo circolare. Tale particolare struttura rimanda alla raffigurazione di un dio della fertilità e qui sono state ritrovate diverse statuette di una dea molto pingue, probabilmente raffigurazioni della Dea Madre, conservate ora al Museo nazionale di archeologia della Valletta che, se avete tempo, merita una visita.

weekend a Malta

weekend a Malta

4. Quarta tappa Mdina, l’antica capitale e uno dei borghi medioevali murati meglio conservati nel mondo. Ogni scorcio merita uno sguardo tra i vecchi palazzi delle famiglie nobili di Malta e le strade della cittadina che racchiude tra le sue mura quasi 4000 anni di storia.

weekend a Malta

5. Da visitare a Rabat le Catacombe, in uso durante i primi secoli dopo l’avvento di Cristo e utilizzate anche come rifugi antiaerei molti secoli dopo.

weekend a Malta

Nei pressi da non perdere la passeggiata fino alle bianche e ripide scogliere di Dingli Cliffs, un luogo unico grazie allo spettacolo che si gode a picco sul mare soprattutto dalla cappella dedicata a Santa Maria Maddalena, costruita sul punto più alto di tutto l’arcipelago maltese.

Malta

weekend a Malta

6. Malta non è solo visite alle bellezze di ogni tipo che qui si sono stratificate nei millenni, ma anche e soprattutto profumi e sapori. Per cui… assaggiate tutto! Dai Pastìzz, una sorta di calzone a pasta friabile e croccante con ripieno di ricotta e piselli, al piatto tradizionale che è il coniglio che viene preparato in vari modi, dai tomini di latte di capra o pecora al pesce freschissimo fino al dolce, le squisite Imqaret, sfoglie fritte ripiene di datteri.

weekend a Malta

weekend a Malta

weekend a Malta

7. Malta si saluta assistendo alla Saluting Battery, la cerimonia con cui ancora oggi vengono sparati colpi di cannone a salve, seduti su una panchina di fronte al mare degli Upper Barakka Gardens mentre di fronte il Forte Sant’Angelo, le Tre Città, Victoriosa Senglea e Cospicua, e tutto il Porto Grande si accendono di colori.

weekend a Malta

E a proposito di saluti, l’ultima mezza giornata a Malta l’abbiamo trascorsa con Deia e Ale a Marsaxlokk dove la domenica mattina si svolge un coloratissimo mercato e all’orizzonte dondolano i luzzu, le caratteristiche imbarcazioni maltesi con l’occhio dipinto sulla prua.

weekend a Malta

Questo lo scenario del nostro incontro in cui ci siamo raccontati le nostre vite, ci siamo scambiati idee e consigli e abbiamo gustato ottime specialità di pesce cucinato alla siciliana come in moltissimi ristoranti su suolo maltese. Le nostre chiacchiere sono raccolte in questi post: La prima volta non si scorda mai e Una Nuova Meta. Ci raccontiamo.

weekend a Malta

Ma noi già stiamo pensando alla prossima volta e tra le #thingstodo in agenda abbiamo già segnato il giro in barca tra Gozo e Comino esplorando la costa, fermandosi dove l’acqua è più blu per tuffarsi nella Blue Lagoon e stendersi sulla sabbia arancione della Ramla Bay. Qui nelle vicinanze c’è la famosa Grotta di Calypso, citata nell’Odissea di Omero. E poi, prenotando per tempo, la visita all’ipogeo di Hal Saflieni. Per ora, ma solo per ora, è tutto!

In collaborazione con Malta Tourism Authority

Malta

4 COMMENTS

  1. Davvero difficile per me capire cosa fare ed a cosa rinunciare! 48 h sono davvero poche. Sto cercando di mettere insieme le vostre informazioni e quelle di Deia e Ale per organizzarmi!

  2. Ciao Simona speriamo che ti siano utili le nostre indicazioni e poi avere amici sul posto rende tutto più facile! 🙂

  3. Cara Rosalia, con questi post mi stai proprio tentando e mi invogli ad esplorare questo Paese. Per la prossima estate non ho programmato ancora nulla… chissà!

  4. Malta è vicina ma allo stesso tempo ti catapulta in un mondo molto variegato che vale la pena scoprire! E poi c’è il mare… che noi non abbiamo potuto apprezzare data la stagione ma siamo sicuri possa essere un altro buon motivo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here