A Foggia da Forquette a cena con lo scrittore

0
123
Forquette

“A cena con lo scrittore – Senza masticarne di letteratura”: una rassegna letteraria fuori dagli schemi, in cui letteratura, cibo e convivialità si mescoleranno per dar vita a interessanti chiacchierate sui più disparati argomenti. Dove? Da Forquette-Cucina narrativa, in via le Orfane 14 a Foggia, un ristorante “sui generis” in cui si confrontano quotidianamente tradizione e innovazione. Infatti qui due generazioni si scambiano non solo ricette ma anche modi di vita e culture, in uno spazio osmotico con l’ambiente esterno, con il quartiere in cui sorge questo punto di incontro e di ristoro nato grazie alla perseveranza e al coraggio di due ragazzi.

Lei, foggiana, è Luana Stramaglia, lui Giuliano Cangiano, siciliano di Catania e lì direttore di testata, si è trasferito a Foggia per amore. Insieme hanno deciso di aprire, nel centro storico di Foggia, Fourquette, il primo ristorante di cucina narrativa di Fork in progress, l’impresa a finalità sociale vincitrice di Principi Attivi 2012 e semifinalista all’European Social Innovation Competition 2014.

Fin dal nome Fourquette è un gioco glocal: travestito da francesismo, altro non è che un’interpretazione fonetica di forchetta in vernacolo foggiano. E i suoi ambienti confermano questa vocazione ponendosi a metà tra il bistrot francese e la taverna di paese. Con una precisa filosofia di ristorazione: café wifi al mattino, pranzetti veloci dal lunedì al venerdì, cucina terra terra e cene gourmet dal giovedì alla domenica.

L’orchestra di “nonni & nipoti”, tra i fornelli della cucina narrativa di Forquette, impreziosisce il menu della tradizione con i piatti dell’innovazione, con ingredienti rigorosamente a km 0 e i migliori prodotti della Capitanata, accompagnati da una carta dei vini fortemente pugliese. Così è nata la collaborazione tra i 16 i tirocinanti dell’istituto alberghiero Einaudi di Foggia e due nonni e una nonna. E così ha preso il via il progetto Fourquette.

Che accanto al recupero delle ricette tradizionali si è sempre posto come obiettivo di proporre “cibo per la mente”. Molti gli eventi e le iniziative portate avanti sino a ora. Dal 16 maggio, poi, ogni lunedì, per quattro settimane, l’appuntamento è alle 20,00 da Fourquette-Cucina narrativa, in via le Orfane, 14 a Foggia, per stare seduti ad una tavolata sociale, per parlare di libri con i loro autori e assaggiare piatti cucinati tra le loro pagine. A conversare con gli autori ci sarà Mariablu Scaringella, presidente dell’Associazione Culturale Made in Blu. Padroni di casa del book-corner allestito per l’occasione saranno gli amici della libreria Kublai – Libri Cibi Incontri di Lucera, co-ideatori della rassegna.

Ad inaugurare il giro di danze ci sarà Simona Baldelli, di rientro dal Salone del libro di Torino, con il suo ultimo libro La vita a rovescio, ed. Giunti: un inno alla diversità che diventa assolutamente normalità. La serata sarà in collaborazione con l’Arcigay Foggia Le Bigotte.

La rassegna prosegue il 23 maggio con Alice Basso un’autrice che cattura grazie a originalità e freschezza e che, dopo il grande successo de L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome ritorna con Scrivere è un mestiere pericoloso, ugualmente edito da Garzanti.

L’appuntamento del 30 maggio, invece, è con il giovane ma talentuoso Cristò Chiapparino ed il suo romanzo La carne, ed. Intermezzi: un libro sconcertante, a mezzo fra distopia e horror con in più un goccio di filosofia e di metafisica.

A chiusura di rassegna, il 6 giugno, un viaggio nel tempo e nella interculturalità grazie a Riso Fuorisede, ed. Kurumuny, scritto dalla giornalista al suo esordio da scrittrice Silvia Rizzello. La storia si svolge a Bari, città di transito, frontiera, e fermento grazie ai fuorisede, diversi di origine straniera. In questo clima, la casa di Lilou, giovane ivoriana che lavora come cuoca alla mensa universitaria Fraccacreta, diventa porto di mare e accogliente ritrovo per molti di loro di cui la Rizzello incrocia le storie.

Una rassegna colorata e intrigante, per mangiare cultura e parlare di cucina!

Per tutte le serate è necessaria la prenotazione, per info contattate Fourquette via Facebook o al 328 1237780.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here