Prima stazione: Lecce, dove sarà presentato il nuovo lavoro discografico Oltremare del sassofonista salentino Raffaele Casarano. Si tratta di una travolgente avventura musicale che ha come filo conduttore il tema della crescita.

Crescono innanzi tutto i luoghi in cui il Festival si sviluppa. Si farà tappa a Taranto, Roca, (Melendugno) Torre Sant’Andrea, Ceglie Messapica, Castro con il concerto dell’alba fra 28 e 29 luglio e guest star Malika Ayane. Crescono i concerti, il numero degli artisti e le contaminazioni musicali che si intrecciano. Cresce la voglia di rimaneggiare le mappe del mondo.

Si parte, infatti, con un concerto, ispirato ad un vero e proprio viaggio, i recenti tour di Casarano in Zimbawe e Sud Africa, che hanno lasciato sfumature importanti nel suo stile e nel suo approccio al nuovo repertorio. Si continuerà fino al 3 agosto con gli eventi conclusivi a Lecce e alla marina di San Cataldo, all’ombra del faro.

Oggi alle 17 il Festival si è inaugurato con il seminario nazionale presso la Camera di Commercio di Lecce dal titolo “Il lavoro del jazz. Normativa Inps ex Enpals per operatori dello spettacolo / Sicurezza nei luoghi dello spettacolo”, aperto a tutti gli interessati, nato in collaborazione con l’associazione nazionale I-Jazz, che riunisce tutti i più grandi Festival Jazz italiani. Inoltre il Locomotive ha deciso anche quest’anno di portare il jazz nei luoghi dell’arte, della cultura, nei luoghi dimenticati e che hanno bisogno di essere riconosciuti e restituiti alla collettività.

E la giornata di oggi sarà anche l’AverCura Day, organizzata grazie alla collaborazione con l’azienda Nicolì S.p.A. che si occupa da sempre del restauro di opere architettoniche e di interesse artistico-culturale. Si inizierà alle 18.30 con la sonorizzazione del cantiere di restauro della Chiesa di Santa Croce a Lecce con i musicisti del Locomotive Giovani.

L’evento clou sarà l’apertura della XIII edizione del Locomotive Jazz Festival con il concerto alle ore 21.30 nel Chiostro dei Teatini di Lecce, del sassofonista Raffaele Casarano – nonché direttore artistico del Festival -con il New International 4tet per la presentazione del nuovo lavoro discografico Oltremare. Una nuova importante avventura musicale, con una band di respiro internazionale e un nuovo disco accompagnato da Manu Katché alla batteria, Lars Danielsson al contrabbasso e violoncello e Eric Legnini al piano, Fender Rodhes e Synth. La presenza energetica e fortemente spirituale di Manu Katché, l’intreccio con la musica nordeuropea di Lars Danielsson ed Eric Legnini e il jazz mediterraneo di Raffaele Casarano hanno permesso la nascita della musica di questo nuovo quartetto e del disco. Il viaggio coinvolgerà mente e corpo tra le ambientazioni fumose e calde del blues, i paesaggi rarefatti del Nord Europa e i colori accesi e soleggiati del Sud Italia.

Antonella Lippo

Per info sul programma e prenotazioni: http://www.locomotivejazzfestival.it/
tel. 345 1089622 e-mail: info@locomotivejazzfestival.it
È possibile acquistare i biglietti per il concerto serale online sul sito web: www.vivaticket.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here