Trekking e natura: gli eventi del weekend

Le proposte di cooperativa Serapia per il prossimo fine settimana

0
93
gravina-di-palagianello

Sabato 12 novembre insieme alla cooperativa Serapia esploreremo il cinquecentesco casale di Paliscianello, visiteremo le case grotta utilizzate in periodo medioevale ed attraverseremo gli antichi orti terrazzati fino a raggiungere il fondo della gravina di Palagianello.
Il casale, edificato in posizione suggestiva sul ciglio della gravina, è dominato dal dall’imponente castello Stella Caracciolo. Visiteremo la chiesa rupestre cosiddetta “Anonima”, adibita successivamente a frantoio, e quella di San Gerolamo che conserva resti di affreschi in stile bizantineggiante.
Percorreremo l’antica strada lastricata che dal villaggio conduceva agli orti – giardini terrazzati e sul fondo della gravina, saremo avvolti dai profumi della macchia mediterranea e delle erbe aromatiche, da quello intenso della ruta a quello delicato della melissa, sulle nostre teste ammireremo i voli leggiadri delle poiane e dei gheppi.
Attraverseremo la gravina da spalto a spalto e faremo ritorno lungo una parte del tratto dismesso della ferrovia Bari-Taranto su un ponte di fattura fascista recentemente riqualificato come pista ciclopedonale.
Info e dettagli
Percorso: ad anello, lunghezza 3 km, difficoltà media. In gravina il fondo è con roccia affiorante.
Quota di partecipazione: 6 euro a persona (3 euro i bambini da 6 a 12 anni). Per ogni coppia di adulti 1 bambino fino a 12 anni partecipa gratuitamente. Sconto di 2 euro per i soci Pro Loco Martina Franca e per i soci WWF Trulli e Gravine.
Durata: dalle ore 9.30 alle ore 13.00.
Raduno: ore 9.30 alla vecchia stazione di Palagianello, davanti alla locomotiva in pieno centro cittadino.
Note: si consiglia di indossare abbigliamento comodo e scarpe da trekking, e di portare la fotocamera.
Prenotazione obbligatoria: online o telefonando al numero 366 5999514 (Pietro).

Domenica 13 novembre partendo dal Museo d’arte contemporanea “Pino Pascali” di Polignano a Mare, in men che non si dica ci lasceremo alle spalle la città e ci inoltreremo in un mondo selvaggio fatto di falesie, calette, marmitte carsiche e grotte costiere fino a raggingere, a metà del percorso, la splendida Torre Incina, location cinematografica amata da molti registi.
Lungo il nostro cammino ci serviremo, quale unica bussola, del mare e dell’Isola dell’Eremita, laddove al tramonto i colori si fanno davvero magici.
Non mancheranno luoghi straordinari per la loro unicità, come il borgo di pescatori di Cala Sala, o Masseria Pozzo Vivo con la lama omonima ricca di grotte e macchia mediterranea, o anche come Grotta di Sella in contrada Passione, chiamata così per la presenza di un arco naturale creatosi dopo il cedimento della volta della grotta marina sottostante avvenuto in tempi antichissimi.
Info e dettagli
Il percorso, di bassa difficoltà, è ad anello ed è lungo in totale 10 km circa.Pranzo a sacco a carico dei partecipanti.
Quota di partecipazione: 8 euro (5 euro i bambini da 6 a 12 anni). Per ogni coppia di adulti un bambino fino a 12 anni partecipa gratuitamente.
Durata: dalle ore 10.00 alle ore 16.00.
Raduno: ore 10.00 davanti al Museo Pino Pascali di Polignano a Mare
Note: scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo.

Sempre domenica 13 novembre accompagnati dall’appassionato erbosofo Felice Tanzarella dell’associazione Gran Teatro del Click Nature & Food, esploreremo i campi Bosco delle Pianelle per conoscere le erbe spontanee commestibili.
Una straordinaria diversità di sapori, colori, forme, sensazioni. Sono centinaia le specie di piante selvatiche che è possibile consumare crude, per preparare minestre, saporite frittate o timballi, o da conservare sott’olio o sott’aceto, da sole o in misticanza. In quest’ultimo caso, in genere, si accompagnano quelle più dolci a quelle più amarognole.
L’autunno e l’inverno sono le stagioni migliori per raccoglierle. Sono più tenere perchè non in fiore. E quindi vai con la raccolta di cicorielle, grespini, scardaccioni, o, se meglio preferite, di … ciucredd, sivoni, cardungidd … Delizie per i palati sopraffini!
Coltelli alla mano, ci dedicheremo alla loro raccolta e riconoscimento, e ne scopriremo le virtù terapeutiche.
Alla fine della passeggiata, chi volesse, avrà possibilità di fermarsi liberamente a consumare il proprio pranzo a sacco nelle aree pic nic dell’area protetta.
L’iniziativa si inserisce nel programma di attività di Serapia per la promozione della Riserva Naturale Bosco delle Pianelle.
Info e dettagli
Percorso: lunghezza 2 km, di bassa difficoltà, lungo i sentieri del Bosco delle Pianelle e nei campi vicini.
Quota di partecipazione: 6 euro a persona (3 euro i bambini da 6 a 10 anni). Per ogni coppia di adulti 1 bambino fino a 10 anni partecipa gratuitamente.
Durata: dalle ore 10.00 alle ore 13.00.
Raduno: ore 10.00 presso la Foresteria del Bosco delle Pianelle, accessibile dalla ex S.S. – S.P. 581 Martina Franca – Massafra, km 14 + 900.
Note: si consiglia di indossare abbigliamento e scarpe comode, e di portare la fotocamera. E’ consigliato il cestino per la raccolta delle erbe.
Prenotazione obbligatoria: online cliccando o telefonando ai numeri 080 4400950 – 366 5999514. Posti limitati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here