I trulli del Bioagriturismo La Casa degli uccellini facevano parte di una masseria del 1800 che sorgeva in località ‘Serra del Porco’, nelle campagne immerse nei fitti boschi tra Martina Franca, Alberobello, Noci, Massafra e Mottola. Una piccola strada di campagna si inerpica sulle colline e conduce alla sommità di un piccolo poggio verde macchiato dal lilla dei cespugli di lavanda, dal quale si domina la vallata.

dsc_0475

Quando Marilù e Piero se ne innamorarono erano poco più che ruderi, nascosti tra gli arbusti della macchia mediterranea. Una volta acquistata la proprietà è stata data la priorità alla nascita dell’azienda agricola certificata biologica che esiste da dieci anni. Poi, è iniziata la ricostruzione, nel totale rispetto della natura del posto e di quello che era rimasto dei trulli, della casa del fattore nella lamia e dell’aia in pietra. Che da tre anni sono diventati un rifugio per amici e viaggiatori in cerca di un po’ di quiete e di un’atmosfera famigliare e rilassante.

Un’autentica casa ecologica nel verde

dsc_0478

L’incontro con l’interior designer Bepi Povia è stato, poi, determinante per realizzare i desideri di Marilù. Sono stati infatti ripristinati tutti gli elementi originali e creata un’accogliente zona conviviale in cui è stata ricavata la cucina tinello in cui si fa colazione al mattino se il tempo non permette di farla all’aperto. Gli ospiti possono anche utilizzarla per preparare i loro pasti e come area di incontri e di scambi.

dsc_0479

Tre le stanze, con ingresso indipendente e tutte provviste di riscaldamento con pannelli radianti a pavimento, wi-fi gratuito, prodotti di cortesia biologici, asciugacapelli. Ognuna è arredata con mobili creati con materiali poveri, essenziali ma anche un po’ naïf, arricchiti dal riciclo creativo di utensili contadini. Nelle tante nicchie ricavate nello spessore dei muri sono ricavate le credenze, come un tempo. La preziosa raccolta d’acqua piovana nella grande cisterna e l’utilizzo di energie alternative, infine, sono elementi che garantiscono un soggiorno in un’autentica casa ecologica.

dsc_0473

Tutta la struttura, che si sviluppa su un unico prospetto, ha un aspetto fiabesco. Pagliaio è la grande camera ricavata in un trullo in cui una volta si accatastava il fieno: è su due livelli, con lucernario sulla cima che la illumina dall’alto. Il letto matrimoniale è sistemato sul soppalco a cui si accede da una comoda scala in legno, mentre un altro letto matrimoniale è collocato nella parte inferiore. Civetta è la camera matrimoniale ricavata nella lamia dominata da un camino di grandi proporzioni che si staglia sulla parete candida. La nostra cameretta si chiama Calandrella: anche questa ricavata nella lamia dalla volta a botte e con pochi ricercati mobili come l’antica specchiera che dà un tono chic all’ambiente dai toni polverosi e rasserenanti.

img_1739

Dopo un bel sonno ristoratore, il mattino dopo rimane la curiosità sull’origine del nome del Bioagriturismo. Quindi, durante la golosa colazione a base di prodotti locali come burrate e capocollo e deliziose torte e muffins al cioccolato fatte in casa con ingredienti biologici dalla padrona di casa, così come il pane appena sfornato, chiediamo a Marilù come mai ha chiamato La Casa degli Uccellini questa piccola masseria tra le campagne di Martina Franca e Noci. E quella che ci racconta è proprio una bella storia!

“Questo luogo e tutta la campagna intorno erano completamente abbandonati dagli anni ’60 ed erano divenuti la patria dei cacciatori che si appostavano tra i cespugli e nei capanni, ma da quando lo abbiamo acquistato undici anni fa qui non si sentono più spari, per cui è diventata La Casa degli Uccellini ed è stata mia figlia, all’epoca molto piccola, a darle il nome”.

dsc_0193

Ora tutt’intorno solo quiete e silenzio. La campagna si anima solo per la raccolta dei frutti dell’orto estivo e invernale, per la semina e la raccolta di ceci, ceci neri e cicerchie e la mietitura del grano Senatore Cappelli, tutto in aridocoltura secondo i dettami di Piero che di professione è agronomo. Mentre per Marilù si tratta davvero di una seconda vita dato che fino a poco tempo fa si occupava dell’azienda di famiglia che produce mobili da ufficio nella vicina Martina Franca.

img_1719

Ma qui ha trovato la sua vera dimensione e non si può certo darle torto: il tempo che abbiamo trascorso a La casa degli Uccellini si è piacevolmente dilatato tra passeggiate nei boschi dove abbiamo incontrato cavalli murgesi al pascolo e il senso di pace provato tra le bianche mura della masseria, tanto che non avremmo voluto andar via!

Bioagriturismo La Casa degli Uccellini
Strada Lamia Nuova, Martina Franca – Taranto
Info: +39 335 5838637
www.casadegliccellini.it – info@lacasadegliuccellini.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here