mercoledì, Novembre 30, 2022

Mete per partenze d’autunno

TravelMete per partenze d’autunno
spot_imgspot_imgspot_img

 

Mete per fughe d’autunno tagliate su misura per ognuno: da quelle golose alle full immersion nella natura, dall’on the road alle passeggiate a piedi e in bicicletta. Il minimo comun denominatore? Cancellare lo stress!

Mete antistress per l’autunno

Questi i nostri suggerimenti “pescati” tra le mete scelte negli ultimi due anni che, contrariamente a ciò pensavamo, sono stati ricchi di giri e avventure tra la nostra bella Italia e anche una puntata all’estero con il sospirato viaggio a Cuba.

L'Avana

E proprio in ricordo di Cuba e di Che Guevara vogliamo citare uno dei libri scritti dal comandante dopo la Revolución, quando stanco degli intrighi politici, nel 1965 lasciò Cuba per l’Africa: “L’anno in cui non siamo stati da nessuna parte”, diario dei suoi viaggi africani. Un titolo che potrebbe riportare al periodo post pandemia, ma come già sottolineato in realtà per noi non è stato così perché sin da giugno del 2020, quando abbiamo potuto spostarci, lo abbiamo fatto andando alla scoperta dei luoghi più vicini a noi ritrovando la gioia di camminare nel verde e un nuovo respiro.

Bocchineri

Su invito di Carmine Altomare abbiamo raggiunto Tenuta Bocchineri a Rogliano, borgo calabro al centro della Valle del Savuto, a metà strada tra i parchi nazionali della Sila e il mar Tirreno. Soggiornando nello chalet nel bosco abbiamo approfittato per esplorare i dintorni a cominciare da Cosenza, una città che non conoscevamo dove siamo stati affascinati dal binomio antico-moderno che la caratterizza.

mete

A settembre dello stesso anno siamo partiti per la Valnerina in Umbria, destinazione Castello di Postignano, sogno realizzato dei due architetti Gennaro Matacena e Matteo Scaramella, che hanno trasformato il villaggio fantasma medievale nella valle del Nera, in albergo diffuso di charme che mette insieme l’autenticità dell’esperienza con la rivitalizzazione dei piccoli paesi abbandonati.

Qui la formula proposta risponde bene all’esigenza di avere un appartamento tutto per sé, vivendo allo stesso tempo l’intero borgo tra biblioteca, salotti, sala biliardo, campo bocce, piscina riscaldata, piccolo centro benessere e due ristoranti. La Casa Rosa, il ristorante dove abbiamo gustato le specialità umbre, e Tavola Rossa, inaugurato quest’estate e affidato a Vincenzo Guarino, chef campano stellato già al Mandarin Oriental Lago di Como, con soli 12 posti, cucina a vista e un menu segreto. Un’ottima ragione per tornare fino alla chiusura dopo il primo weekend di novembre oppure alla riapertura nella primavera del prossimo anno.

mete

Trekking e avventura sono assicurati se come mete si scelgono la Valle del Melandro e la vicina Sasso di Castalda nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano.
A Brienza vi suggeriamo La Voce del Fiume, bed and breakfast ai piedi dell’imponente Castello Caracciolo. Qui Rocchina Addobbato, che nella vita fa l’avvocato, ha deciso di tornare aprendo la sua casa all’ospitalità: una struttura deliziosa che si aggrappa al costone che scende verso il torrente Pergola di cui da ogni stanza si ascolta il suono del fluire dell’acqua.

mete

Per provare l’esperienza adrenalinica dell’attraversamento dei due ponti tibetani che uniscono le sponde del canyon in cui scorre l’Arenazzo ideale pernottare al Borgo Manca Suite, delizioso albergo diffuso con trattamento di pernottamento e prima colazione nato da un’idea di Enrico Torlo, che prende il nome dal quartiere più caratteristico di Sasso di Castalda. Il plus? Godersi il tramonto che tutto tinge di una luce dorata sulla terrazza Controvento con vista panoramica sulla valle e sul Ponte alla Luna.

mete

Dall’unione dei termini bike e pic nic nasce il bike-nic, una delle proposte di Palladian Routes tra Vicenza e dintorni: al noleggio della bici elettrica viene abbinato lo zainetto che contiene tutto il necessario per una merenda. Un’idea che mette insieme attività all’aperto e degustazione di prodotti locali. Nel kit sopressa, bacalà alla vicentina, sarde in saor con polenta, biscotti dolci secchi e frutta: un pranzo en plein air completato dall’irrinunciabile prosecco.

In tema di merende l’autunno è la stagione perfetta in Alto Adige grazie ai colori straordinari di cui si tinge il paesaggio e all’atmosfera del Törggelen, antica usanza che trae le sue origini dal Medioevo. Il menu prevede dei piatti “fissi” come i canederli al formaggio, agli spinaci e allo speck, la minestra d’orzo, la carne di maiale salmistrata, le costine di maiale, diversi insaccati locali, i crauti preparati secondo antiche ricette, le frittelle di patate, tutto accompagnato da vino novello chiamato “Sußer”, il mosto, e “Nuier”, il vino nuovo. A fine pasto, un piatto di krapfen, le classiche frittelle farcite di marmellata, e castagne fumanti, altro prodotto tipico del periodo.

mete

Se volete contribuire a salvaguardare l’ambiente scegliete il soggiorno all’insegna dell’immersione totale nella natura e della emissione zero in una delle geodome di The Bubble Retreat nella verde campagna umbra di Monteleone di Spoleto, glamping nato da un’idea di David Vincenzi e Alessandro Monaco.
Nelle bolle semitrasparenti non c’è wi-fi, non c’è televisione, non c’è corrente elettrica, ma ogni dome è provvisto di bagno e ampia doccia con acqua calda, letto king size, power bank per ricaricare i devices e torce a led per illuminare la notte.

mete

Per concludere l’elenco delle mete suggerite per l’autunno non possono mancare suggerimenti su passeggiate tra le vigne e visite in cantina. Dove? A Badia a Coltibuono nel cuore del Chianti dove ci si rifugia nelle grandi stanze ricavate dalle antiche celle dei monaci vallombrosani, ristrutturate e trasformate in appartamenti dotati di ogni comfort e con arredi unici in quanto antichi mobili di famiglia.

mete

Sovrano è il Chianti Classico che Badia a Coltibuono produce con metodo biologico, mentre spostandosi più a nord, in provincia di Verona, impera l’Amarone della Valpolicella. Per trascorrere le notti in camere con vista vigna, perfetta Villa Betteloni a Castelrotto, nel comune di San Pietro in Cariano, un rifugio ideale immerso in una campagna dove sono coltivati 30.000 mq di vigneti Valpolicella DOCG Classico certificati biologici e viene raccolta l’uva che diventa il vino della Villa dei Poeti sulle cui etichette rivivono le poesie di Gianfranco Betteloni, nipote di Cesare amico di Aleardo Aleardi e figlio di Vittorio amico del Carducci.

Siracusa

Volete invece volare al mare prima di piombare nell’inverno? Puntate sulla Sicilia per godere del caldo sole autunnale e per fare una scorpacciata dell’ottimo street food locale tra arancini e cannoli di ricotta. Tra le mete a est vi suggeriamo una sosta nella campagna di Siracusa presso l’Azienda Agrituristica Biologica Villa dei Papiri che si trova in una suggestiva area naturalistica, la Riserva Naturale del fiume Ciane e Saline, tra rigogliose piante mediterranee, 13 ettari di agrumeti e alti cespugli di papiri, pianta originaria dell’Egitto che solo qui cresce spontanea in Europa.

A ovest Momentum Wellness Bio Resort, un’oasi di benessere ricavata in un tradizionale baglio siciliano completamente ristrutturato a pochi chilometri dall’area archeologica di Selinunte. Parcheggio, WiFi, spa, area fitness, ristorante bio con prodotti a km 0, terrazze solarium, un percorso vita tra gli alberi, un’ottima colazione per cominciare la giornata e una strepitosa piscina affacciata sul mare di olivi, completano l’offerta di questo resort a Marinella di Selinunte, frazione di Castelvetrano.

mete

Noi? Torneremmo volentieri a Cuba per un autunno a piedi nudi sulla sabbia!

Scopri Bibibau con noi

Rosalia
This travel blog with the dog is a personal selection of our best experiences, our favorite spots and secrets places around the world curated by Rosalia e Michele.

ARTICOLI CORRELATI

Scopri Bibibau con noi

ULTIMI ARTICOLI

IJO’ Design: a spalle coperte

Mantelle, scialli e stole, caldi e avvolgenti, sono i nuovi capi spalla. Indispensabili in...

Belle storie di penna

Stefano Cazzato ci racconta nel suo laboratorio di Lecce una bella storia italiana di...

Moskardin: appunti di viaggio

Può sembrare bizzarro, nell’era del computer, di internet e del telefonino, portare con sé...

Recycle: l’arte del riciclo per i bijoux

Quando si va in vacanza si ha voglia di portare con sé qualche accessorio...

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here