Da sottolineare ciò che anche l’Ente Ellenico del Turismo ci aveva rimarcato per telefono prima di partire: a Santorini non si va per il mare. Nel senso che ci sono molte altre isole in Grecia (tra cui Lefkada meta delle nostre vacanze estive dello scorso anno) con spiagge decisamente più belle.

Nelle acque del mar Egeo

bagno a Santorini

La sabbia a Santorini è perlopiù nera e dunque anche l’acqua del mare assume toni cupi. Infatti non ci hanno conquistato per un primo bagno di stagione le lunghe lingue di sabbia vulcanica che si estendono da Perivolos a Perissa in cui spazi liberi si alternano a spiagge attrezzate che hanno il vantaggio di offrire lettini e ombrelloni a chi consuma nei bar-taverne posti dall’altro lato della strada.

bagno a Santorini

bagno a Santorini

bagno a Santorini

bagno a Santorini

Noi abbiamo preferito le spiaggette laviche di Mesa Pigadia, che si affaccia sul mare a sud dell’isola, e di Caldera Beach, che si trova invece dall’altra parte, sulla caldera appunto, e proprio sotto Kokkinos Villas che è stato il nostro “nido” nei sette giorni trascorsi sull’isola.

Il mare più azzurro è quello di Kamari, una lunga spiaggia di ciottoli grigi protetta da due promontori e frequentata dal mattino alla sera, quando negozi e locali si riempiono di gente che viene qui per trascorrere la serata.

bagno a Santorini

bagno a Santorini

Ma per il primo bagno sull’isola e anche della stagione 2019 abbiamo scelto la Red Beach che a maggio non è ancora affollata come in piena estate. E lo abbiamo fatto sia raggiungendo la spiaggia di sabbia, ciottoli e rocce rosse da terra, che tuffandoci dal catamarano che ha fatto sosta proprio di fronte alla famosa spiaggia per permetterci di immergerci nelle acque color smeraldo che contrastano in modo strepitoso con le falesie vermiglie.

bagno a Santorini

Così come spicca in tutto quel rosso cupo il bianco accecante della chiesa di San Nicola che si trova sul percorso che conduce alla spiaggia e di fronte alla quale si può parcheggiare l’auto prima di proseguire a piedi.

bagno a Santorini

Un capitolo a parte ma fondamentale per sentirsi davvero nella bocca del potente vulcano è quello delle escursioni in barca. Ce ne sono per tutte le tasche e con ogni tipologia d’imbarcazione.

bagno a Santorini

bagno a Santorini

Noi abbiamo scelto quella in catamarano di Spiridakos che parte dal porticciolo di Vlychada passando davanti al faraglione bianco della White Beach per poi fare la prima sosta alla Kokkini Paralia o Red Beach e poi passando sotto il faro, entra nella caldera.

bagno a Santorini

Qui il primo stop è al vulcano, Nea Kameni, mentre la seconda tappa sono le Hot Springs, con bagno nelle acque calde fra le due isolette di Nea Kameni e Palea Kameni.

bagno a Santorini

bagno a SantoriniDurante la navigazione si notano le stratificazioni delle rocce dove i colori cambiano continuamente: dal rosso intenso di Kokkini Paralia al bianco di White Beach alle alte coste degli isolotti al centro della caldera che sembrano sculture.

Un tuffo: l’acqua è fredda ma piacevole e unico è l’abbraccio delle onde color verde smeraldo di fronte alla scenografica Red Beach. A cui segue quello dei morbidi e profumati teli a disposizione degli ospiti a bordo.

E questa è solo una delle coccole che riservano Pablo, Joanna e Jawel, la simpatica e premurosa crew del capitano Mario a bordo del Sant’Anna Boat ai loro ospiti. Le altre? Vino fresco al punto giusto, bevande analcoliche e anche coperte in pile per affrontare il rientro dopo il crepuscolo, il tutto condito da gentilezza e tanti sorrisi.

bagno a Santorini

Ai bagni di mare e di sole e agli innumerevoli brindisi a base di vino, segue la cena a base di specialità greche come l’insalata di pomodori, feta, peperoni e cipolla rossa e i dolmades, gli involtini di riso avvolti dalle foglie di vite, e poi spaghetti al sugo e pollo arrostito direttamente sul barbecue durante la navigazione con salsa tzatziki, per finire in dolcezza con il plum cake.

bagno a Santorini

Poi si attende il tramonto cullati dalle onde e da musica in sottofondo e il mare s’infuoca regalando atmosfere fuori dal mondo.
E a proposito di mondo, a Santorini risuonano le lingue di tutto i continenti e perfino in un microcosmo come il catamarano gli ospiti provengono dalla Corea, dalla Francia, dagli Stati Uniti, dall’Australia, dall’Olanda e dal Messico. Noi gli unici italiani!

ESCURSIONI IN BARCA

Spiridakos Yacht Cruises
25is Martiou – Thira, Santorini
Info: +30 22860 23755 – +30 22860 24240 – +30 22860-24790
www.santorini-yachts.comsailing@spiridakos.gr

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here