giovedì, Aprile 15, 2021

I gioielli di Valentina Giovanelli: parti da te

I gioielli di Valentina Giovanelli affidano il loro fascino alla “pulizia”: forme lineari, intrecciate o impreziosite da piccole pietre colorate che nascondono una profonda conoscenza dell’arte orafa. Dove la semplicità nel lusso è una qualità rara e preziosa.

Make yourself remarkable

Valentina Giovanelli

Ogni gioiello viene lavorato interamente a mano, forgiando il metallo esattamente come lo facevano i maestri orafi di un tempo. Valentina è “figlia d’arte”: la sua è una famiglia di lunga tradizione nel campo della gioielleria e sin da piccola è stata inevitabilmente attratta da tutto ciò che luccica, sin da quando si aggirava nella bottega storica Lefèvre di via della Colonna Antonina a Roma.

Valentina Giovanelli

Di questo marchio storico della gioielleria romana Valentina rappresenta la quarta generazione. Il capostipite Oreste Lefèvre aprì il suo laboratorio nel centro di Roma, nel 1880. Da allora, prima Fabio, suo figlio, esperto nell’arte orafa ed esperto di pietre preziose e poi Massimo, figlio di Fabio, con la collaborazione delle sorelle Anna e Cecilia, mantengono vive le tradizioni nel centro storico di fronte al Parlamento. Negli anni hanno cominciato a realizzare proprie linee di gioielli in oro e pietre preziose con l’aiuto di artigiani specializzati. E oggi Valentina, figlia di Cecilia, disegna la sua omonima linea di gioielli realizzati a mano con materiali quali argento e pietre dure semipreziose.

Valentina Giovanelli

Il suo personale viaggio intorno a materie così modellabili come ottone e argento è cominciato dopo una formazione specifica allo IED e le successive collaborazioni con importanti aziende e con catene di negozi. Poi ha deciso di continuare da sola questa sorta di cammino sensoriale, in cui ogni creazione realizzata con la tecnica della cera persa e l’utilizzo di pietre dure e materiali pregiati, racconta una storia e ha un nome.

Valentina Giovanelli

I suoi bijoux sono simboli che si arricchiscono di nuovi valori, fatti a mano con grande esperienza da metalli dai quali prendono forma piccoli capolavori.
La sua personalità è racchiusa in alcune caratteristiche dei monili. L’ispirazione le arriva direttamente da ciò che vede, da chi incontra, ma anche dall’architettura urbana.
E quando le chiediamo: “Cos’è per te un gioiello?”, non ha dubbi: “Un accessorio non necessario, ma utilissimo all’umore”.

E io sono perfettamente d’accordo! Scelgo spesso il gioiello da indossare in base all’umore come si fa con un profumo. Se è una bella giornata punto sulle pietre colorate, magari abbinate tra loro come le fedi proposte da Valentina in ottone vetrificato realizzate a mano con la tecnica della cera persa.

Fanno innamorare i Pepitine Rings con base in argento e pepita in ottone incisa su entrambi i lati e gli chevalier barocchi e semplici al tempo stesso, con le lettere smaltate in vari colori. Molto originali gli anelli quadrati con pietre che sono tra i preferiti della creatrice che li ripropone di stagione in stagione cambiando ogni volta qualcosa. Irresistibili le verette in ottone della serie Zoo da portare tutte insieme creando una giostra di animali.

Lo avete capito… Li vorrei tutti, perché il bello delle collezioni di Valentina Giovanelli, è che sono così diverse tra loro e così intriganti da desiderare di possederne almeno un pezzo per ognuna! Magari da indossare anche tutti insieme perché sono talmente raffinati da non rischiare un effetto kitch.

Insomma sceglierne soltanto uno è stato “faticoso”. Ho cambiato idea più volte: mi piacciono tanto i cagnetti, gli scoiattoli, i gatti, i coniglietti e il Bulldog Francese, l’ultimo nato della collezione Zoo. Ma anche provare un anello quadrato mi avrebbe incuriosito parecchio…

Valentina Giovanelli

Alla fine sono andata sul classico, anche se fino a un certo punto. Perché questo aggettivo poco si addice alle creazioni di Valentina. Infatti la mia scelta è caduta sullo “Chevalier secondo me”, che sarebbe secondo lei ma che si adatta perfettamente alla mia personalità. Così come perfetto è lo slogan che ne promuove l’unicità e con cui ne accompagna le foto sul suo profilo Instagram: “Make yourself remarkable”.

E io l’ho fatto, optando per un anello che come sottolinea Valentina è “il gioiello che più ci identifica, il nostro cuore, la nostra testa sulle mani” nela versione in argento con la lettera R incisa e rimarcata in smalto nero, versatile e dal design lineare e deciso, ma addolcito da angoli smussati, che si sposa con tutto, dai jeans al tailleur fino all’abito più elegante.

Valentina Giovanelli

Come tutti i gioielli di Valentina un vero e proprio pass-partout. Date un’occhiata al suo sito e al suo profilo IG e vi innamorerete anche voi delle sue creazioni, tra spille, orecchini, collane, ciondoli e bracciali, curate in ogni dettaglio, capaci di adattarsi a ogni donna e situazione.

Valentina Giovanelli

Cosa posso aggiungere? Guardando il mio chevalier penso che è bello indossare lo stesso gioiello dal mattino alla sera perché diventa parte di te, fatta apposta per te, per partire da te.

Gioielleria Lefevre
Via della Colonna Antonina, 50 – Roma
www.valentinagiovanelli.cominfo@valentinagiovanelli.com

Scopri Bibibau con noi

Rosalia
This travel blog with the dog is a personal selection of our best experiences, our favorite spots and secrets places around the world curated by Rosalia e Michele.

ARTICOLI CORRELATI

Scopri Bibibau con noi

SEGUICI SU

5,423FansLike
10,747FollowersFollow
316FollowersFollow
1,023FollowersFollow
3,696FollowersFollow
39SubscribersSubscribe

PROVATE DA NOI

ULTIMI ARTICOLI

IJO’ Design: a spalle coperte

Mantelle, scialli e stole, caldi e avvolgenti, sono i nuovi capi spalla. Indispensabili in...

Belle storie di penna

Stefano Cazzato ci racconta nel suo laboratorio di Lecce una bella storia italiana di...

Moskardin: appunti di viaggio

Può sembrare bizzarro, nell’era del computer, di internet e del telefonino, portare con sé...

Recycle: l’arte del riciclo per i bijoux

Quando si va in vacanza si ha voglia di portare con sé qualche accessorio...

Comments

  1. La semplicità nel lusso. Non potevi dirlo meglio. Che belli i pepitine rings!
    Quello che indossi con la tua iniziale, permettimi un linguaggio da teenager, spacca!

  2. Cara Simona, come scrivo nell’articolo, ora per me il problema è scegliere il prossimo! Mi piacciono proprio tutti 🤩

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here