Ogni nuova meta rappresenta un momento di evasione che aiuta molto spesso a rinascere completamente. Lefkada per noi è stata al contempo fuga dal mondo reale e rinascita.

Lefkada, la perla delle Isole Ioniche

Non solo per la bellezza che ha riempito i nostri occhi e per i rapporti semplici e gentili con la gente del posto, ma anche e soprattutto perché abbiamo vissuto questa vacanza con lo spirito fanciullesco dei nostri nipotini.

E con loro ci siamo aperti alla meraviglia di nuotare in acque cristalline, di imbarcarci alla volta di spiagge da sogno, di assaggiare piatti “esotici” e di passeggiare tra il mare e il verde, tanto e fitto, dell’isola.

Un’isola che ci ha conquistato e che per ragioni logistiche – viaggiare con i bambini pone necessariamente dei limiti e delle scelte – non abbiamo potuto esplorare e visitare tutta. E questo è sicuramente un ottimo motivo per pensare di tornarci al più presto.

Da dove cominciamo? Dall’inizio, naturalmente, cioè dal viaggio sul traghetto della Ventouris Ferries che da Bari ci ha condotti a Igoumenitsa. E a fare da set al nostro saluto al suolo italico sono un tramonto infuocato e un mare liscio come l’olio.

Da Bari a Igoumenitsa via Corfù

La notte trascorre serena nella cabina a quattro letti. Con noi dorme Federica, la nipotina più grande, mentre Giuseppe e Giorgio sono con mamma e papà.

Ci ritroviamo a colazione dopo aver lasciato il porto di Corfù dove è appena attraccata la nave da crociera della Costa con cui abbiamo condiviso gran parte della traversata.

A breve raggiungiamo Igoumenitsa poggiando i piedi sulla terra greca. Per me e Michele non è la prima volta. Io sono stata a Paros nell’Egeo e ad Atene: avevo 19 anni, tanti sogni, una grande voglia di scoprire il mondo insieme a una spensierata vaghezza mista a voglia di avventura.

Insieme invece siamo stati a Zante, in greco Zakynthos, con una coppia di cari amici, Lello e Olimpia, per una vacanza di oltre venti anni fa.

Insomma era proprio ora di tornare in Grecia!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here