Dalla sera al mattino con Serapia

0
48

Una serata dedicata alla lettura del cielo, tra scienza e mito, per conoscere le stelle tra gli oliveti secolari di Crispiano, quella di venerdì 2 settembre con Cooperativa Serapia. Saremo in compagnia di Mimma Colella, appassionata astrofila che ci terrà con il naso all’insù in una coinvolgente spiegazione sui miti greci e romani legati alle stelle e alle costellazioni. Ci godremo le stelle sdraiati sull’aia di Masseria Mita, azienda agricola alle pendici delle colline di Martina Franca e che produce olio extrvergine di oliva, vino e grano Senatore Cappelli.


Impareremo a riconoscere le forme che disegnano in cielo le stelle e le loro storie narrate nel tempo, dal Grande Carro allo Scorpione, da Cassiopea alla Croce del Nord.
Cena tipica sotto le stelle
La serata inizierà con la cena preparata da Maria con i prodotti di Masseria Mita.
Focacce nel forno a legna, peperoni gratinati, orecchiette con zucchine e capocollo di Martina Franca, purè di fave e cicoria, polpette di carne al sugo di pomodoro, crostata di marmellata di arance e noci e l’immancabile vino aziendale.
Info e dettagli
Quota di partecipazione: 22 euro (15 euro i bambini da 5 a 10 anni). Sconto di 2 euro per i soci Pro Loco Martina Franca (UNPLI) e WWF Trulli e Gravine.
Durata: dalle ore 20.00 alle ore 23.30.
Raduno: ore 20.00 presso Masseria Mita di Crispiano (TA), raggiungibile dalla SP 71.
Coordinate geografiche: N 40°36.465′ E 17°21.355′
Note: scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo. Portare stuoie e quant’altro per stendersi sull’aia.
Prenotazione: online o telefonando al 366 5999514 preferibilmente entro le ore 20.00 di giovedì 1 settembre.

Sabato 3 settembre, invece, una giornata all’insegna della biodiversità in Valle d’Itria, in un conservatorio botanico che raccoglie centinaia di varietà di fruttiferi arborei. L’iniziativa è dedicata alla scoperta della straordinaria varietà di fichi.
Saremo ospiti de “I giardini di Pomona”, conservatorio botanico di 10 ettari all’interno del quale, con dedizione e passione, il proprietario ha collezionato 250 varietà di fichi, un centinaio delle quali esclusivamente pugliesi. Sono, inoltre, importanti le collezioni di melograni, peri e meli.
La passeggiata si svolgerà nei campi del conservatorio, tra i muretti a secco e i trulli tipici della Valle d’Itria, fino alle coltivazioni di piante aromatiche e ad un profumato labirinto di lavande che custodisce un prezioso albero di kaki di origine giapponese dalla storia decisamente significativa.
Info e dettagli
Percorso: passeggiata di bassa difficoltà all’interno dei campi del conservatorio.
Quota di partecipazione: 9 euro a persona (4 euro i bambini da 6 a 10 anni), comprensiva di degustazione di fichi dalle piante.
Durata: dalle ore 10.00 alle ore 13.00.
Raduno: ore 10.00 presso il Conservatorio Botanico “I Giardini di Pomona” in contrada Figazzano di Cisternino (BR).
Coordinate geografiche: N 40°44.383′ E 17°21.971′
Note: si consiglia di indossare scarpe da ginnastica e abbigliamento comodo.
Prenotazione: online o telefonando al 366 5999514.

Egnazia all’alba ha un fascino meraviglioso, tutto da vivere! Domenica 4 settembre Serapia vi accompagnerà alle prime luci del dì per la costa, gli scavi archeologici ed i campi coltivati di Egnazia. Partiremo dall’Archeolido Pennagrande, da cui, tra tombe e antiche vasche di coltivazione del sale, si giunge al Muraglione messapico. L’avete mai visto e fotografato alla golden hour? Sette metri di blocchi di pietra che si stagliano maestosi sul mare da quasi 3000 anni: un vero spettacolo con a nord Monopoli e a sud il profilo inconfondibile del faro di Torre Canne!
Non mancheranno momenti di approfondimento della flora e della fauna che popolano le marmitte carsiche e le tante tombe scavate nella roccia a picco sul mare. Il tempo di qualche scatto fotografico per salicornie, finocchietti marini e piccoli crostacei, e saremo già nei pressi dell’antica Gnathia, di cui visiteremo sia il parco archeologico che il pregevole museo.
E che dire dei campi di Barattiere, Pomodoro Regina e Cornaletti tra le Terme e la necropoli meridionale di Masseria Cimino!
Bagno nel mare Adriatico e colazione all’Archeolido
Per concludere questo percorso di archeonatura, prima una buona colazione preparata dai fratelli Sardella dell’Archeolido e poi, chi vorrà, potrà cogliere l’occasione per farsi una bella nuotata nelle acque cristalline del porto romano egnatino!
Info e dettagli
Percorso: ad anello, lunghezza 5 km, difficoltà bassa. Adatto a tutti.
Quota di partecipazione: 10 euro (6 euro i bambini da 6 a 10 anni) comprensivo di colazione e visita guidata al Parco e Museo Nazionale di Egnazia. Per ogni coppia di adulti, un bambino fino a 10 anni partecipa gratuitamente. Sconto di 2 euro per i soci Pro Loco Martina Franca (UNPLI) e WWF Trulli e Gravine.
Durata: dalle ore 06.00 alle ore 9.30.
Raduno: ore 06.00 presso il parcheggio dell’Archeolido, accessibile dalla S.P. 90 Savelletri – Capitolo.
Coordinate geografiche: 40° 53.403’N 17° 23.333’E.
Note: si consiglia di indossare abbigliamento comodo e scarpe da trekking.
Prenotazione obbligatoria online o telefonando al 3286474719.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here