A Locanda Tù Marchese, masseria urbana a Matino

Sogni d'oroPugliaA Locanda Tù Marchese, masseria urbana a Matino
spot_imgspot_imgspot_img

 

Otto dogfriendlyA Locanda Tù Marchese è un B&B in un palazzo del 1600 nel centro storico di Matino gestito dalla famiglia Protopapa. Al nostro arrivo ci ha accolto Greta che accompagnandoci in camera ci ha raccontato la singolare storia della Locanda che nel nome rimanda ai Marchesi Del Tufo, famiglia dalle origini antiche e illustri proprietaria anche dell’imponente Palazzo posto di fronte alla Chiesa di San Giorgio.

 

A Locanda Tù Marchese a Matino

Voci di paese raccontano che era proprio questo il luogo dove il Marchese conduceva le giovani spose per esercitare il cosiddetto “jus primae noctis”, cioè il diritto a passare con lui e non con i legittimi mariti la prima notte di nozze. Una leggenda che accomuna Matino alla nostra Conversano dove tutti veniamo definiti “i figli del Conte” dato che anche dalle nostre parti circolano le stesse storielle relative al diritto del feudatario di sostituirsi al marito la prima notte dopo il matrimonio.

A Locanda Tù Marchese

Dopo una bella risata su questo “nobile” destino comune originato da una fantasia medievale basata su una reale tassa pagata dallo sposo al signore per convolare a nozze, Greta ci ha mostrato gli ambienti del palazzo che si sviluppa su tre piani compreso quello ipogeo dove si fa colazione e si cena d’inverno e che cela una magnifica sorpresa: nella grande cisterna dove una volta veniva raccolta l’acqua oggi è ospitato l’idromassaggio sotterraneo.

A Locanda Tù Marchese

Sia di questo spazio suggestivo, che dà l’idea di un grande e accogliente ventre materno, che della terrazza possono usufruire gli ospiti delle sei camere di A Locanda Tù Marchese. Purtroppo noi abbiamo potuto godere soltanto della seconda e del panorama mozzafiato su tutto il borgo di Matino e oltre, gustando l’aperitivo e l’abbondantissima colazione del mattino dopo, perché non ancora pronto all’uso l’ambiente ipogeo.

I racconti di Greta hanno continuato ad accompagnarci nella visita. “Quando mio padre decise di acquistare questo palazzo sin da subito ci ha affascinato la sua interessante architettura nonché la sua storia. Insomma è stato un vero colpo di fulmine!” – ci ha detto. La parte strutturale è stata rimaneggiata con enorme attenzione recuperando i pavimenti e le volte a stella.

Ma non sono solo gli arredi, gli oggetti e i mobili recuperati anche attraverso donazioni degli abitanti del borgo che hanno ceduto perfino vecchie foto di famiglia, a dare al luogo la sua anima. Sicuramente contribuiscono a formarne l’identità e l’impressione è che alcuni oggetti aspettavano solamente quest’occasione per essere collocati negli ambienti di A Locanda Tù Marchese.

Ciò che si riconosce immediatamente tuttavia è lo spirito delle vecchie masserie della zona, cosa non scontata dato che siamo al centro del paese, alle spalle della Chiesa di San Giorgio, tra le stanze di un nobile palazzo.

A Locanda Tù Marchese

A Locanda Tù Marchese è stata infatti definita da Greta e la sua famiglia “masseria urbana”: qui i sapori sono esclusivamente a chilometro zero e provenienti dall’orto in terrazza e dai campi di proprietà coltivati intorno al borgo, e anche salumi, formaggi, pane e pasta sono realizzati nella Locanda, così come la colazione dolce e salata.

Non abbiamo potuto assaggiare le ricette tipiche della tradizione salentina della trattoria in quanto in serata erano impegnati in un evento fuori paese: un buon motivo per tornare da aggiungere al desiderio di immergersi nella piscina sotterranea.

Per ora ci siamo rifatti al mattino dopo un buon sonno nella nostra piccola ma confortevole camera con i taglieri della colazione a base di specialità locali e non solo, tra dolci appena sfornati, marmellate fatte in casa, frutta e salumi, formaggi, uova strapazzate.

A proposito di camera, le sei stanze si trovano al primo piano del palazzo raggiungibile con un comodo ascensore a vetri e si affacciano sul patio che ospita un salotto aperto con un grande camino, la libreria e il pianoforte.

Ognuna porta il nome di un membro della nobile famiglia marchesale. La nostra è dedicata ad Antonia Pinto y Mendoza: anche qui abbiamo trovato grandi e inaspettate affinità. I Conti di Conversano, gli Acquaviva d’Aragona, avevano origini spagnole come l’ultimo Baronato di Matino. E il romantico letto a baldacchino al centro della camera ci ha ricordato quello in cui dormiamo abitualmente a casa.

Dunque abbiamo trovato proprio azzeccato ciò che sul sito di A Locanda Tù Marchese è scritto per descrivere la stanza: “Esistono luoghi che ci chiamano, magari anche da molto lontano. Non ne conosciamo la ragione, ma ancor prima di averli visti, sappiamo che seguendo il loro richiamo, ritroveremo un pezzo della nostra anima!”. Niente di più vero.

Dopo aver esplorato la struttura Greta ci ha accompagnato alla scoperta del centro storico di Matino, tra stradine tortuose e strette, palazzotti dalle candide pareti, balconi baroccheggianti, chiesette e frantoi ipogei. Il sottosuolo del borgo ne è disseminato e il Comune sta provvedendo a definire un percorso fruibile a locali e turisti.

Noi siamo riusciti a visitarne uno trasformato in spazio multimediale e polifunzionale. Per chi volesse proseguire sulla Via dell’olio tra Vernole, Calimera, Martano, Sternatia fino a Gallipoli, A Locanda Tù Marchese mette a disposizione biciclette e un’attrezzata ciclofficina.

E a chi vuole cimentarsi nella preparazione dei piatti tipici della cucina salentina non resta che prenotare una lezione di orecchiette e sagne ‘cannulate con Nonna Tetta. E poi tutti a tavola perché il divertente percorso didattico si conclude con una cena a base di specialità caserecce della tradizione locale.

A Locanda Tù Marchese
Via del Tufo, 38 – Matino (Le)
Info: +39 0833 507562 – +39 329 6267545 – +39 340 8274276
www.lalocandatumarchese.cominfo@lalocandatumarchese.com

Scopri Bibibau con noi

Rosalia
Rosalia
This travel blog with the dog is a personal selection of our best experiences, our favorite spots and secrets places around the world curated by Rosalia e Michele.

ARTICOLI CORRELATI

Scopri Bibibau con noi

Scopri i prodotti Mediterrah

ULTIMI ARTICOLI

IJO’ Design: a spalle coperte

IJO’ Design è un brand salentino che fa realizzare artigianalmente mantelle, scialli e stole,...

Belle storie di penna

La penna è per me un fondamentale strumento di lavoro, perché da sempre preferisco...

Moskardin: appunti di viaggio

Moskardin è il nome di un elegante quaderno di viaggio di produzione artigianale e...

Recycle: l’arte del riciclo per i bijoux

Quando si va in vacanza si ha voglia di portare con sé qualche accessorio...

Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Error decoding the Instagram API json